vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ancora danni nel centro storico, strappati anche gli ulivi

Più informazioni su

VASTO. E meno male che sono in arrivo le telecamere. I raid vandalici non si fermano. I vasi di fiori appena fatti sistemare per abbellire il quartiere dall’assessore Luigi Marcello sono stati distrutti. Estirpate le piantine d’ulivo. Il branco si è divertito con azioni senza senso. 
Gli schiamazzi e il comportamento incivile di una gang ha spinto i residenti a chiedere aiuto alla polizia municipale e ai carabinieri. I militari sono intervenuti più di una volta. L’assessore Marcello ha stigmatizzato il comportamento di un gruppo di ragazzi che si è divertito a infastidire i residenti creando problemi nei vicoli dietro la chiesa di Santa Maria maggiore. 
E purtroppo non è la prima volta che accade. Distrutto uno dei grandi vasi decorativi. Altri sono stati danneggiati. Mura e portoni sono stati insozzati con scritte offensive e urina. L’assessore Marcello ha compiuto un sopralluogo nei vicoli con il comandante Giuseppe Del Moro. La gente è esasperata ma non sa dare indicazioni utili per l’identificazione dei teppisti.
“Offendono, procurano danni e se ti ribelli si vendicano distruggendo ciò che hai”, assicurano alcuni anziani. I pensionati subiscono. Qualcuno comincia a ribellarsi. Il bellissimo quartiere di Santa Maria Maggiore è un cuore ferito dai soprusi e umiliato dalla prepotenza di gruppi di giovani che stanno terrorizzando i residenti con angherie e minacce. 
Rischiano fino ad un anno di arresto e 309 euro di multa, oltre al risarcimento del danno. A loro poco importa. Lo scorso mese di luglio alcuni sciagurati dopo aver infastidito i residenti del centro storico con una serie di pallonate contro le finestre hanno danneggiato con il silicone l’ingresso di abitazioni e garage. Altre volte si sono divertiti ad appiccare il fuoco. Imbrattare i muri è un passatempo. E poi c’è il problema dell’urina. Dopo aver fatto scorta di birra, in stato di ebbrezza cominciano ad urlare e ad urinare davanti alle case. Guai a lamentarsi. L’assessore Marcello ha deciso di dare una mano ai residenti.  
paolacalvano@vastoweb.com  

Più informazioni su