vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fossacesia diventa il set di una trasmissione televisiva: Shine Germany

Più informazioni su

FOSSACESIA. C’è grande fermento in questi giorni a Fossacesia per l’arrivo di una troupe televisiva della casa di produzione Endemol Shine Germany che, nei luoghi più belli della città, girerà una trasmissione televisiva sui matrimoni. L’Amministrazione Comunale ha offerto la massima disponibilità alla casa di produzione per la buona riuscita dell’evento. La Endemol Shine Germany, azienda leader nel campo delle produzioni televisive appartenente al grande gruppo Endemol che produce note trasmissioni TV, come ad esempio il Milionario o il Grande Fratello, ha scelto proprio Fossacesia come scenario per la sua trasmissione che andrà in onda in prima visione nella prossima primavera 2016 sul canale Sat. 1. Format della trasmissione, intitolata “Ganz in Weiss –Noch Einmal Mit Gefuhl”, sarà il far rivivere il giorno del matrimonio a due giovani sposi, originari di Fossacesia e Selva di Altino, che nel lontano 1997 scelsero l’Abbazia di San Giovanni in Venere per celebrare la loro sacra unione. 
In poche parole la trasmissione vuol far rivivere ai due attori un secondo “sì” e per farlo la Endemol Shine Germany ha scelto proprio Fossacesia, con la sua splendida abbazia benedettina e con il romantico scenario offerto dal Palazzo del Parco dei Priori e dal Golfo di Venere. Le scene, che si stanno girando in questi giorni e che dureranno fino al pomeriggio del 31 Ottobre, infatti si svolgeranno principalmente nell’Abbazia di San Giovanni in Venere e nel Palazzo del Parco dei Priori che l’Amministrazione Comunale di Fossacesia ha messo a completa disposizione della trasmissione.
 “E’ un’ottima opportunità questa per Fossacesia – dichiara il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – perché permette alla nostra città di beneficiare di un’importante ritorno mediatico che la farà conoscere anche fuori confine. “Queste sono tutte occasioni da prendere al volo – aggiunge l’ assessore al Turismo Paolo Sisti – poiché possono divenire buoni strumenti di promozione turistica”.

Più informazioni su