vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dieci anni di reclusione per l'ex patron di Villa Pini, clamorosa sentenza

Più informazioni su

CHIETI. Clamorosa sentenza. Venti anni di reclusione distribuiti dai giudici ai presunti responsabili del crac di Villa Pini. Vincenzo Angelini, l’ex patron del gruppo Villa Pini di Chieti, è stato condannato a dieci anni di reclusione per bancarotta fraudolenta. La moglie Anna Maria Sollecito è stata condannata a 5 anni e 5 mesi di reclusione, mentre la figlia Chiara a quattro anni e cinque mesi. I  componenti del collegio sindacale. Lorenzo Appignani, Eugenio Ascione e Giovito Di Nicola tutti e tre accusati di omesso controllo, sono stati assolti perché il fatto non costituisce reato. 
La sentenza dei giudici ha condiviso le richieste dell’accusa che tuttavia aveva chiesto pene ancora più severe. Il pubblico ministero Pietro Mennini aveva chiesto la condanna a dodici anni per Vincenzo Angelini, sette anni per la moglie e tre anni e sei mesi per la figlia Chiara, accusata di distrazione dei beni. Cinque anni di reclusione erano stati chiesti per i componenti del collegio sindacale che, invece, come detto, sono stati tutte e tre assolti. Una sentenza che chiude una vicenda che ha fatto e farà parlare ancora molto.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su