vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un primo anno in doppia cifra di vittorie ed emozioni per gli #OrangeBlue

Più informazioni su

ORTONA. La stagione 2015 del team si è chiusa da una settimana, con il rientro dal Tour de Hainan e la chiusura delle trasferte Asiatiche che piazzano il team Italo-Giapponese al terzo posto stagionale della classifica UCI Asia Tour.  

IL BILANCIO DEL DS.
E’ così tempo di bilanci, mentre il team e Direttori già pianificano la stagione 2016. Stefano Giuliani, Direttore Sportivo è soddisfatto: “Il team è cresciuto molto nel corso della stagione, il crescendo di risultati ottenuti lavorando insieme ne è la dimostrazione. Il capitano Damiano Cunego ha ritrovato una costanza notevole, come dimostra il primo posto in termini di punti nella coppa Italia, secondo solo a Colbrelli (Bardiani) per questione di piazzamenti. Non è tanto il risultato in sé a essere importante, ma dimostra come nonostante l’infortunio e un pizzico di sfortuna di troppo si sta ritrovando e può davvero dare ancora molto alla squadra e al ciclismo italiano. Daniele Colli e Pierpaolo De Negri hanno dimostrato di poter dare al team l’esperienza e la sostanza di cui un team giovane come il nostro ha assolutamente bisogno. Sono infine arrivate risposte molto importanti da alcuni dei nostri giovani. Riccardo Stacchiotti è cresciuto con noi negli anni e quest’anno ha preso parte al Giro d’Italia, vinto due tappe e una classifica generale al Tour de Hokkaido, merito di come il team ha lavorato, ma anche suo è stata forse la più bella sorpresa e deve credere nei suoi mezzi può crescere ancora. Nicolas Marini se migliora in salita può diventare davvero un giovane di grande futuro, vincere 4 gare al primo anno tra i Pro è davvero non da tutti. I giovani corridori giapponesi hanno dimostrato grande grinta, capacità di collaborare e spirito di squadra e proprio su questo aspetto Manabu Ishibashi, Genki Yamamoto e Shiki Kuroeda, sono stati di grande esempio a tutti gli altri giovani italiani del team. Eduard Grosu ha dimostrato che nonostante cadute e mononucleosi che ne hanno condizionato la stagione ha davvero tanta voglia di emergere. Questo mi aspetto tutti i giovani nel 2016 e ognuno a modo suo deve dimostrare quanto può dare a questo team. Giacomo Berlato con le sue grandi doti per entrare nelle fughe, Filosi e Antonio Nibali quando la strada comincia a salire. I ragazzi ora hanno un breve periodi di riposo, ma il team insieme ai propri sponsor e partner sta già programmando da tempo un grande 2016.”

LE NOVITA’ ANNUNCIATE.
Già annunciato infatti per la stagione 2016 l’arrivo di Gianfranco Zilioli, che Stefano Giuliani definisce “un corridore che potrà dare una grande mano a capitan Cunego e a tutti i giovani quando la strada inizierà a salire, sia nelle corse a tappe che nelle corse di un giorno dove ha già dimostrato di saper anche puntare alla vittoria.”
Nuovo volto del 2016 anche il campione nazionale Giapponese in carica, Kazushige Kuboki, che rinforzerà la compagine di giovani talenti nipponici. Hiroshi Daimon (che nel team ha il duplice ruolo di DS e Team Manager Asiatico n.d.r.) è molto soddisfatto di questo colpo di mercato. “Il ragazzo ha fatto molto bene in patria, è pronto per il salto nelle grandi corse europee dove ci permetterà di esportare l’immagine di tutto il ciclismo giapponese.”

IL COMMENTO DEL GENERAL MANAGER.
Di altri colpi in vista del 2016, con annunci attesi a giorni, si sta già occupando la dirigenza, in accordo con i Direttori Sportivi e Francesco Pelosi, al suo settimo anno nel ciclismo e al primo come General Manager del team Professional NIPPO Vini Fantini, analizza la stagione appena conclusa guardando già al futuro. 
“Un anno davvero importante quello del debutto della NIPPO Vini Fantini nella categoria Professional” dichiara Francesco Pelosi “anzitutto per le tante emozioni vissute grazie a un gruppo fantastico, unito e fuori dal comune. Quello che tutti i fan e tifosi hanno potuto vedere nella Docuserie Sognando il Giro, uno dei tanti grandi progetti realizzati dal team quest’anno, è un assaggio di ciò che abbiamo vissuto ogni intenso giorno di questo 2015. I DS Stefano Giuliani Mario Manzoni, insieme a Hiroshi Daimon hanno creato un gruppo coeso e affiatato.
Chiaramente non si vive di solo entusiasmo, quindi sono soddisfatto anche per le 11 vittorie ottenute e le due classifiche finali conquistate da Colli e Stacchiotti. Andare in doppia cifra al primo anno, con tanti giovani al loro debutto tra i Professionisti non era affatto scontato. A inizio anno non abbiamo raccolto quanto avremmo voluto e potuto, con piazzamenti e podi come quelli di Damiano Cunego, Daniele Colli ed Eduard Grosu che potevano essere vittorie. Al Giro d’Italia diciamo che i nostri due leader non hanno avuto esattamente la fortuna per gregario, ma il team si è ritagliato i suoi spazi con numerose fughe, piazzamenti e il premio Fair Play. La seconda parte della stagione ci ha poi regalato le giuste soddisfazioni, abbiamo finalmente raccolto i frutti del duro lavoro svolto e ancor più dobbiamo raggiungerne nel 2016. I tanti giovani che hanno affrontato il salto di categoria nel 2015, al loro secondo anno potranno venire fuori e cominciare ad esprimersi al meglio.”

LE ATTIVITA’ PIU’ IMPORTANTI DEL 2015.
“I risultati del gruppo” – continua Pelosi – “sono anche frutto del giusto mix che abbiamo raggiunto tra metodi innovativi. Innovativi come i protocolli medici e osteopatici studiati con il reparto di Medicina dello Sport dell’università di Chieti guidato dal dott. Ripari e con il gruppo di osteopatia e Massiofisioterapisti FK team. Ma anche con un grande recupero della tradizione, svolgendo numerosi ritiri nel corso della stagione anche di numerose giornate per permettere al gruppo di crescere, allenarsi insieme e diventare squadra vera.”
Il General Manager, da imprenditore della comunicazione, sua principale attività da oltre 10 anni guarda oltre i risultati raggiunti dal team: “Nel 2015 credo che, al di là delle fortune e sfortune sportive, il team abbia dimostrato di poter essere una nuova importante realtà per il ciclismo italiano, che non può basarsi solo sui singoli risultati sportivi. Nuovi sponsor si sono avvicinati al ciclismo, ma sopratutto nuovi tifosi e appassionati anche grazie alla prima Docuserie sul mondo del ciclismo prodotta dal team e trasmessa su Gazzetta Tv con risultati eccellenti. Il progetto per la stagione 2016 del primo team professionistico Italo-Giapponese è stato recentemente presentato a Tokyo presso l’Ambasciata Italiana, alla presenza del segretario generale del partito attualmente al governo in Giappone, del responsabile della federazione ciclistica nipponica e delle più importanti realtà commerciali giapponesi ed esponenti del Made in Italy in Giappone. Si è trattato di un evento di per se più unico che raro per il mondo del ciclismo, figuriamoci per un team Professional al primo anno. Questo attestato di stima ricevuto è il segnale più importante in merito alla qualità della strada intrapresa, oltre che ovviamente uno stimolo a fare sempre meglio.”

IL 2015 DEL TEAM IN NUMERI.

PRINCIPALI RISULTATI SPORTIVI:
11 vittorie – 4 Nicolas Marini, 3 Daniele Colli, 3 Riccardo Stacchiotti, 1 Pierpaolo De Negri.
Tour de Hokkaido – Leader Classifica Generale:  Riccardo Stacchiotti.
Tour of China I – Leader Classifica Generale: Daniele Colli.
19 podi stagionali.
Team Fair Play del Giro d’Italia 2015.

ATTIVITA’ INEDITE:
Sognando il Giro – La prima Docuserie sul mondo del ciclismo in onda su Gazzetta TV: Approfondimento.
Inedita trasparenza – Il primo team a pubblicare on-line tutte le analisi dei propri ciclisti: Approfondimento.
L’Università al fianco della squadra – Il team è seguito dal Reparto di Medicina dello Sport dell’Università di Chieti, e le analisi degli atleti sono oggetto di lezione e studio all’Università. 

CURIOSITA’ 2015:
L’album di figurine della NIPPO Vini Fantini. Il team NIPPO Vini Fantini ha realizzato e distribuito in 20.000 copie presso tutte le edicole di La Spezia e provincia l’album di figurine completo con tutti i ciclisti del team.
Social Team. Il team #OrangeBlue è primo per numero di fan e interazioni su Facebook tra i team Professional Italiani.

Più informazioni su