vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giampiero Leombroni potrebbe essere nominato commissario dell'Arap

Più informazioni su

VASTO. Il consiglio regionale oggi discuterà anche del provvedimento amministrativo per la revoca del consiglio di amministrazione dell’Arap e la nomina di un commissario straordinario. L’azienda regionale delle attività produttive è un ente pubblico economico con sede a Pescara, presso l’assessorato regionale allo sviluppo economico. Nata il 3 aprile 2014 con un atto di fusione dei sei consorzi per lo sviluppo industriale di Teramo, L’Aquila, Avezzano, Sulmona, Casoli e Vasto. 
Di questi consorzi quelli in miglior stato di salute con bilanci in attivo erano quello del Sangro e del vastese. Sembrerebbe però che negli ultimi 14 mesi da un patrimonio di 26 milioni di euro nelle casse restino 62 mila euro. Il Coniv è in scadenza di convenzione. A marzo, data in cui termina la convenzione, il consorzio di Vasto non avrà più un gestore.  
C’è il rischio però che non si arriverà a marzo poiché l’Arap non è in grado di assicurare il pagamento di 230 mila euro al mese per gli stipendi degli 80 dipendenti. Sorge spontanea la domanda: ma come mai il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso non si è accorto che l’Arap stava fallendo, considerando che i revisori dei conti inviano dei verbali in cui è evidenziata la grave situazione. 
Perché aspettare il commissariamento e non attuare alcun intervento prima? Rimarchevole la responsabilità della Regione in questa morte. Centrodestra prima, che fa una legge di fusione definita incostituzionale, centrosinistra poi, che vede svuotarsi le casse dell’Arap. 
Intanto si attende sempre per oggi di conoscere chi sarà il commissario dell’Arap. Il nome più diffuso al momento è quello dell’attuale commissario del consorzio di bonifica sud di Vasto, il geometra Giampiero Leombroni.  Già direttore nuove iniziative della Toto Holding per 9 anni, Leombroni è stato dirigente per la provincia di Pescara dal 1998 al 2003 e direttore area tecnica del comune di Pescara per due anni (2003-2005).
paoladadadamo@vastoweb.com

Più informazioni su