vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

C’eravamo tanto odiati, ma solo per ventuno anni

Più informazioni su

VASTO. Qualche giorno fa avevamo titolato un articolo “Aaa cercasi candidato unitario per il centrodestra”, e a distanza di qualche giorno sembra affiorare una soluzione al complicato problema. In un comunicato diramato ieri sera da Davide D’Alessandro (Noi con Salvini) si annuncia che nell’ambito del centrodestra si svolgeranno le primarie. Questa notizia, in controtendenza alle abitudini del centrodestra, ed a quanto dichiarato da Massimo Desiati : “nel centrodestra ad oggi l’unico candidato sono io “ da la stura a tutta una serie di considerazioni.
1) Chi saranno i candidati sulla griglia di partenza delle primarie? 
2 ) saranno candidati un rappresentante per ciascuna lista, o un rappresentante di pre- aggregazione all’interno del centrodestra? 
3) Tagliente sarà della partita? Così come pure Prospero che non escludeva una sua possibile riproposizione? 
4 ) come verrà letto dai cittadini vastesi l’improbabile riavvicinamento tra Desiati e Tagliente dopo l’incomunicabilità rancorosa e furibonda durata ben 21 anni, che appare ai cittadini, incredibile e pertanto non creduta? 
5 ) Come verrà letta la mancanza totale di rinnovamento della classe politica della coalizione di centrodestra, che punta a palazzo di città? 
6 ) Quali saranno le regole delle primarie condivise da tutti in maniera tale da non lasciare trascichi o defezioni alla vigilia o all’indomani di esse? 
E’ certamente vero che l’esperienza inedita per il centrodestra, apre una strada già percorsa dal centrosinistra, che dovrebbe tenere le proprie primarie in febbraio. Quelle del centrodestra, che dovrebbero essere di poco antecedenti, qualora non partecipate, come per abitudine quelle del centrosinistra, rappresenterebbero un indubbio indebolimento della coalizione di centrodestra. 
Inoltre va letta come punto di criticità la ri- alleanza tra Tagliente e Desiati che potrebbe avere non un elemento di somma dei rispettivi consensi ma bensì un elemento sottraente dei voti dell’uno per l’altro. 
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su