vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cerimonia in ricordo delle vittime di Nassiriya: dal prossimo anno si cambia

Più informazioni su

VASTO. Questa mattina a Vasto autorità civili e militari, numerose associazioni e alunni delle scuole cittadine hanno preso parte alla cerimonia in ricordo dei caduti di Nassiriya. 
Era il 12 novembre 2003 quando avvenne il grave attentato di Nassiriya. Alle ore 10:40 ora locale un camion cisterna pieno di esplosivo scoppiò davanti la base italiana dei carabinieri, provocando l’esplosione del deposito munizioni e la morte di diverse persone tra carabinieri, militari e civili. Andrea Filippa, di guardia all’ingresso della base “Maestrale”, riuscì ad uccidere i due attentatori suicidi, tant’è che il camion non esplose all’interno della caserma ma sul cancello di entrata, evitando così una strage di più ampie proporzioni. 
A Vasto la cerimonia in ricordo dei caduti si è tenuta in piazza Nassirya dove è stata deposta una corona di alloro. A ricordare i nomi delle vittime dell’attentato è stata la studentessa Chiara Cipollone. Subito dopo hanno preso la parola il Maggiore Giancarlo Vitiello, comandante della Compagnia dei Carabinieri, ed il sindaco Luciano Lapenna. “E’ un ricordo ancora vivo –ha detto il maggiore Vitiello- il dolore per quei tragici momenti accompagnerà per sempre la memoria delle famiglie delle vittime e di tutti gli italiani”.
“Oggi –ha proseguito il sindaco- celebriamo qui per l’ultima volta . Avremo una lapide con i nomi dei caduti nei pressi del monumento ai carabinieri. Il corteo si è poi spostato poco lontano nell’area dove si trova il monumento dedicato all’Arma dei carabinieri.
Qui  la cerimonia si è conclusa con l’alzabandiera e la deposizione di una corona al monumento inaugurato lo scorso anno per ricordare i Carabinieri d’Italia.
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su