vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Per il secondo anno consecutivo la tassa dei rifiuti non aumenta

Più informazioni su

VASTO. “La Città del Vasto, per il secondo anno consecutivo, non aumenta la tassa sui rifiuti e registra un costo medio di €249 a famiglia contro una media nazionale passata da €287 del 2014 a €307 nel 2015. Molti comuni capoluogo, nonostante non facciano la raccolta differenziata, hanno una TARI ben al di sopra della media nazionale e comunque più alta di quella applicata nella nostra Città. I contribuenti vastesi, quindi, pagano di meno rispetto ai residenti di tanti altri comuni potendo altresì godere di un servizio migliore di pulizia e raccolta rifiuti grazie alla differenziata. 
L’Abruzzo vede Teramo al 35° posto tra le città italiane con un costo medio della TARI pari a €269, Pescara al 44° con un costo medio di €288, Chieti al 58° con un costo medio di €311 e infine L’Aquila al 62° con un costo medio di €323 a famiglia. Cagliari, Siracusa e Salerno fanalini di coda con costi medi per la TARI rispettivamente di €523, €509 e €493 a famiglia. Fermo, Isernia e Belluno le città più virtuose rispettivamente con €60, €160, €171 a famiglia. Insomma, un altro dato ufficiale che respinge al mittente le accuse di aver aumentato le tasse e sbugiarda una opposizione sfascista e distruttiva capace solo di fare propaganda. 
La verità è certificata dai numeri ufficiali e a Vasto le imposte non solo non sono  aumentate ma sono al di sotto della media nazionale. Continuiamo a lavorare nell’esclusivo interesse del cittadino aumentando i servizi senza aumentare le imposte”.
Così Luciano Lapenna, Sindaco di Vasto, commenta i dati del Sole 24 Ore circa il costo medio della TARI nei comuni italiani e che vede Vasto sotto la media nazionale e quella regionale.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su