vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Turdò accusa: E' scandaloso l'aumento sulle autostrade abruzzesi contro noi automobilisti

Più informazioni su

VASTO. Come ogni anno le società di gestione autostradale fanno partire rincari in alcuni casi vergognosi!!!

Anche quest’anno la società di gestione delle autostrade abruzzesi, la cosiddetta Autostrada dei Parchi, gestita dalla società del gruppo Toto, che collega l’Abruzzo con Roma nel tronco L’Aquila-Teramo e in quello Avezzano-Chieti-Pescara ha voluto e ricevuto il rincaro del 3,45%, il secondo più caro tra le 7 che aumentano i pedaggi.

“ Nessuno che tiene più conto dell’inflazione , che ricordiamolo dovrebbe essere l’asticella entro la quale contenere ogni tipo di aumento tariffario nella vita quotidiana dei cittadini.

Oltretutto  questa società è da anni che fa aumenti in alcuni casi anche tre o quattro volte quelli praticati dalle altre società e per quale motivo non mi sembra che il livello e la manutenzione siano migliori degli altri.

Definisco questo aumento una vera e propria stangata che noi automobilisti e trasportatori subiamo ogni anno, sembra quasi che con il cotechino e le lenticchie i proprietari di autoveicoli debbano subire anche l’aumento dei pedaggi autostradali. 

Per non ricordare una cosa vergognosa che forse molti dimenticano, cioè che le tariffe del gestore, stando alle informazioni pubblicate sul sito della stessa società, sono aumentate del 4,78% nel 2010; dell’8,14% nel 2011; dell’8,06% nel 2012; dell’8,28% nel 2014, quindi sono anni che subiamo stangate.

Poi ci fa specie che Amministratori pubblici regionali in primis Luciano D’Alfonso e poi anche Camillo D’Alessandro siano intervenuti per difendere la società Strada dei parchi- Toto invece che gli Abruzzesi. Oppure quel riferimento un po’ squallido e gretto all’appalto del 2001 ,come se lo avesse realizzato la maggioranza di centrodestra invece fu un’altra azione maldestra del centrosinistra di cui lui erà un occulto gestore politico e che noi , veri rappresentanti del civismo e della rabbia costruttiva inopinatamente abbiamo appoggiato. Una cosa assennata è fare un passo indietro oppure rivedere dove si è sbagliato!!!”

 

Il Presidente Antonio Turdò ( candidato al Parlamento Europeo)

Più informazioni su