vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Licenziamento di cinque lavoratrici in maternità, intervento di Montemurro

Più informazioni su

VASTO. Licenziamento di cinque lavoratrici in maternità: interviene il Consigliere Massimiliano Montemurro.
“Accade ancora oggi, negli anni 2016, che le tutele di legge a favore delle lavoratrici madri vengano calpestate e con buona pace di tutte licenziate, lasciate senza stipendio e con figli a carico. E poi con grande demagogia delle Istituzioni e della carta stampata ci si chiede come mai non si fanno figli? Con un colpo si spugna qui a Vasto sono stati cancellati anni di lotta e sacrifici, calpestando tutti quei diritti inviolabili delle lavoratrici madri. Nei primi giorni di gennaio n. 22 lavoratrici, di cui n. 5 con le tutele di legge per maternità,  impiegate nell’asilo nido “La Tana dei Cuccioli” trovavano nella calza lasciata loro dalla “Befana” la lettera di licenziamento della Coop. “Il mio pulcino” di Ferentino causa la rescissione di contratto di gestione dello stesso asilo. Di qui il panico delle lavoratrici lasciate a casa dopo tutti i sacrifici fatti per mandare avanti un servizio anche senza stipendio. Subito l’Amministrazione e i sindacati scendono in campo dando ampie rassicurazioni sulla stampa che nessuna delle 22 lavoratrici, anche se licenziate, avrebbero perso il proprio posto di lavoro. Ma ahimè I fatti parlano:  1)n. 5 mamme in tutela per maternità licenziate ed abbandonate a loro stesse;  2) lavoratrice a tempo determinato riassunta già licenziata. A che gioco si sta giocando? Ci si chiede e si chiede: 1. E’ stato tentato la conciliazione avanti la Direzione provinciale del lavoro visto che il licenziamento è stato effettuato solo per un fatto oggettivo? 2. Perché licenziare visto che esiste la tutela del CCNL che regola il lavoro nelle cooperative sociali che all’art. 37 prevede il passaggio di tutti i lavoratori assunti a tempo indeterminato, nella coop. subentrante, in caso di cessazione del contratto ed il cambio di gestione? 3. E’ stato redatto l’accordo sindacale ai sensi dell’art 2112 del CC e dell’art. 37 CCNL chiamando in causa tutte le parti? (RSU – Sindacati – Coop. Uscente – Coop. Entrante – Amministrazione comunale) Lo scrivente al fine di fare chiarezza ha già richiesto tutti gli atti per un esame approfondito della situazione creatasi ed è in attesa di ricevere detta documentazione. Attualmente si è in possesso di una proposta di accordo tra le parti non sottoscritta ne dall’Amministrazione e ne tanto meno dalle RSU. Quindi non si capisce come mai e con quali leggi si sta andando avanti nella gestione dell’Asilo nido “La Tana dei Cuccioli” di proprietà del Comune di Vasto. E per questo che mi appello a Lei signor Sindaco, visto i suoi trascorsi sindacali, con la preghiera di prendere in mano personalmente la vicenda e fare la dovuta CHIAREZZA. Visto la sua AUTOREVOLEZZA in materia, non lasci che le 5 donne per la sola colpa di essere madri vengano penalizzate e mandate a casa. Faccia si, visti i tempi duri, che non venga perso nessun posto di lavoro. Si adoperi signor Sindaco affinché il Comune prenda in mano la gestione temporanea dell’asilo nido comunale in attesa di un nuovo appalto con tutte le tutele di legge che sicuramente in mano sua saranno garantite. Aspettiamo fiduciosi un suo autorevole intervento. Consigliere Massimiliano Montemurro”.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su