vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Incidente sul lavoro, si aggravano le condizioni dell'operaio sepolto dalla terra

Più informazioni su

 

FRESAGRANDINARIA. Si sono aggravate le condizioni di G.Q. l’operaio di 54 anni trasferito lunedi mattina all’ospedale Spirito Santo di Pescara in ipotermia e con un trauma toraco-addominale dopo un incidente avvenuto nelle campagne di Fresagrandinaria. L operaio  è rimasto sepolto sotto una montagna di fango mentre era all’interno di uno scavo impegnato a riparare una conduttura idrica.  Il terreno si è staccato dalla parete dello scavo  e lo ha ricoperto. Quando è arrivato nel nosocompio pescarese il saldatore non sembrava particolarmente grave. Durante la notte però si è verificato un aggravamento delle condizioni. Il paziente è stato quindi trasferito dal reparto di Chirurgia toracica alla Terapia intesiva. I medici si sono riservati la prognosi e per il momento preferiscono non pronunciarsi. 

L’incidente sul quale hanno aperto un’indagine i carabinieri è avvenuto nei pressi del cimitero. Quiquero, dipendente di una impresa che lavor per la Sasi stava lavorando vicino ad una condotta. All’improvviso su di lui è piovuta una montagna di terra e fango. I colleghi aiutandosi con le pale hanno scavato per riportare il viso dell’operaio in superficie. Con una bombola ad ossigeno lo hanno aiutato a respirare fino all’arrivo dei soccorsi.” Le condizioni dell’uomo erano abbastanza critiche ma l’uomo non ha mai perso conoscenza”, dice la protezione civile Valtrigno. Sono stati i volontari ad estrarre il corpo dalla terra affidandolo ai medici dell’elisoccorso. Quando da Pescara sono arrivate notizie rassicuranti hanno esultato tutti. Ora colleghi e amici sono nuovamente preoccupati.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su