vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Targhe ed encomi per giocatori e staff del San Salvo, "Ora vincere con l'Angolana per il secondo obiettivo"

Più informazioni su

SAN SALVO. Domenica al Bucci di San Salvo andrà in scena la terza giornata del girone di ritorno del campionato di Eccellenza con i biancoazzurri impegnati contro la rivale Renato Curi Angolana.  All’andata i ragazzi allenati da mister Rufini incapparono nella giorata no, disputando una delle peggiori partite di questa stagione. Dopo la vittoria della Coppa Italia e un inizio 2016 segnato da una vittoria e un pareggio, i biancoazzurri vogliono ora non fermare il cammino positivo intrapreso per cercare di agguantare anche il secondo obiettivo stagionale dopo la coppa, la vittoria del campionato diretta o tramite play off.  L’obiettivo è stato ribadito a chiare lettere anche ieri durante la premiazione della squadra, dello staff e della dirigenza in Comune. (cliccare su FOTOGALLERY per le foto della premiazione). Il sindaco Tiziana Magnacca ha elogiato i ragazzi per aver dato alla città qualcosa che rimarrà nella storia, la vittoria della Coppa. Ha sottolineato come lo scorso anno nello stesso periodo si fossero tutti incotrati nell’aula consigliare ma gli umori fossero ben diversi. In quella occasione il sindaco cosi come il presidente Di Vaira promisero alla città che il trofeo sarebbe arrivato, che era solo qualcosa di rimandato. “Cosi è stato” afferma Di Vaira “Abbiamo vinto e abbiamo centrato il primo obiettivo stagionale. Non ci vogliamo però fermare. E puntiamo anche al secondo. Elogio il gruppo, i ragazzi, lo staff, il mister per il lavoro svolto fino ad ora e soprattutto i tifosi che hanno fatto si che anche quest’anno giocassimo in casa seppur sul neutro di Ortona. Abbiamo ora indetto il Tour con la Coppa vinta che sosterà due giorni al massimo dai nostri vari sponsor a rotazione. Ne abbiamo tra grandi e piccoli quasi duecento e vogliamo omaggiarli tutti. Sono importanti per il nostro cammino e come ha sottolineato anche il sindaco spero che con il tempo se ne avvicino sempre di più soprattutto se dovessimo raggiungere l’obiettivo della D”.
“Una pagina di storia di San Salvo hanno scritto questi ragazzi e noi ne possiamo essere solo orgogliosi. Ora andranno in giro per l’Italia per la seconda fase della Coppa Italia portando in alto il nome di San Salvo e la cittadinanza ne è fiera. Abbiamo deciso di consegnare loro dei diplomi, dal primo all’ultimo, perchè encomiabili” ha spiegato il sindaco Magnacca.
“L’anno scorso ad Ortona ho vissuto una delle pagine più brutte della storia calcistica. Sono felice che grazie a tutta questa meravigliosa squadra che è un gruppo fantastico prima di tutto, siamo riusciti a vincerla ora. Una cosa però va sottolineata. I nostri tifosi sono qualcosa di raro anche in categorie superiori. Ad Ortona l’anno scorso cosi come quest’anno nel pre partita, nella rifinitura, ci si guardava intorno e si vedeva la predominanza dei nostri sostenitori. Ci hanno fatto sentire a casa” spiega il capitano dell’US San Salvo, Vito Marinelli.
Consegnate anche delle targhe commemorative partendo dall’ex presidente Menicucci sempre presente nella dirigenza e attivissimo per il San Salvo, al main sponsor Nicola Torricella dell’Euro Ortofrutticola, 
Il cavaliere Menicucci ha sottolineato come la società sia solida e la piazza risponda al meglio, tanto da fare invidia anche a squadre come il Lanciano che di tifosi ne ha e che è rimasta stupita del calore dei sansalvesi.  Anche l’assessore Chiacchia ha ringraziato squadra e tifosi e ricordato la storia del calcio sansalvese in cui è stato anche lui protagonista come presidente oltre che tifoso. San Salvo che a breve compirà il suo 50esimo anno. Il vicesindaco Spadano ha chiesto ai tifosi e alla città di rimanere vicini alla società e continuare nel loro sostegno senza tralasciare l’impegno profuso dall’amministrazione comunale sempre presente e vicina alla squadra.
Il Team Manager Daniele Palumbieri ha sottolineato come San Salvo sia un grande gruppo e ringraziato per l’attenzione tutti, stampa compresa.
Mister Rufini ha tenuto a sottolineare la passione con cui il presidente Di Vaira e lo staff dirigenziale portano avanti tutto, i suoi ragazzi e sottolineato come andando avanti con la stessa passione possano arrivare anche in futuro grandi risultati per la piazza.
Attimo di commozione quando Di Vaira ha voluto ricordare anche due grandi sansalvesi vicini ai colori biancoazzurri nel passato, Davide Bucci e il presidentissimo Vito Tomeo. “Siamo sicuri che anche da lassù ci danno una mano e la vittoria della Coppa è anche merito loro”.  Nella mattinata di venerdì una delegazione composta da società e il capitano dell’US Marinelli avevano reso omaggio a Bucci e Tomeo. Targhe, ringraziamenti, foto di gruppo, sorrisi e scherzi e ora rifinitura e testa alla partita contro l’Angolana. “Vogliamo vincere perchè dobbiamo raggiungere anche il nostro secondo obiettivo” spiega il presidente.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su