vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ludovica Cieri candidata sindaco (M5S): esiste un modo di fare politica diverso

Più informazioni su

VASTO. Oltre sei minuti di discorso ieri per Ludovica Cieri subito dopo la lettura dei voti che hanno decretato la sua candidatura a sindaco di Vasto per il Movimento cinque stelle.  La seconda donna che aspira alla carica di primo cittadino è laureata in Scienze della comunicazione. E’ nata a Palmoli 41 anni fa, e vive a Vasto dall’età di 4 anni.  
“Sono figlia di persone molto per bene –dichiara con un po’ d’emozione la neo candidata – mia madre è una maestra di scuola elementare, è una donna amorevole che tutt’ora rappresenta il mio punto di riferimento. Mio padre, una persona eccezionale, è stato un politico, un sindaco molto amato dai suoi concittadini, soprattutto molto amato dalla mia famiglia. Lui mi ha insegnato il senso della politica, il rispetto delle istituzioni e delle regole. Mi ha insegnato cosa significa spendersi per i cittadini della propria comunità. 
Se fossi qui oggi sarebbe fiero della mia scelta e appoggerebbe questa candidatura”. 
Ludovica Cieri nel suo discorso non ha risparmiato i suoi avversari . “So cosa diranno. Diranno che per amministrare una città occorrono le giuste competenze giuste, diranno che per fare il sindaco occorre avere le esperienze giuste e poi ci parleranno dei loro progetti, delle loro promesse che puntualmente verranno disattese. 
Quello che non vi diranno però -continua la candidata pentastellata- è che per amministrare una città serve buonsenso, onestà, serve mantenersi lontano dalle logiche degli interessi di parte. Non ci diranno che di Vasto in realtà non gliene importa nulla. Non ci diranno che governare Vasto rappresenta per loro l’opportunità di regolare gli affari loro, di misurare il loro potere che poi tornerà utile quando dovranno accaparrarsi un posto, in qualche ente, al parlamento, in qualche luogo dove verranno spinti dalla loro bramosia. 
Io però non ho intenzione di sottrarmi a queste persone. Sosterrò il confronto con loro, con tutti i cittadini ai quali invece vogliamo raccontare la visione politica del M5S. La visione che abbiamo di questa città con il nostro programma che è nato condiviso con i cittadini. Un programma che è nato grazie al lavoro di queste persone fantastiche del mio gruppo. Persone che sono come me, cittadini comuni, gente libera che liberamente ogni giorno sceglie di darsi da fare, aprendo dei tavoli di lavoro su tutte le questioni importanti che riguardano la nostra città. 
Crediamo che esiste un modo di fare politica diverso, pulito. Ed è quel modo che vogliamo portare a Vasto. Quindi il gruppo ha scelto di designare me come la persone che avrà l’onere di portare la voce e i nostri progetti dentro il palazzo del Comune. Io sono onorata e vi ringrazio di cuore di questa scelta”. 
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su