vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Attentati e incendi a Gissi, al via il processo ai presunti responsabili

Più informazioni su

GISSI. Incendi dolosi a Gissi. Ieri mattina davanti ai giudici  del Tribunale di Vasto sono comparsi i 4 presunti responsabili, Lino Croce, Mario e Domenico Zaccardi  e Fabio Martusciello, personaggi che compaiono anche nel dossier accusatorio del collaboratore di giustizia ,Lorenzo Cozzolino. I 4 difesi dagli avvocati, Fiorenzo Cieri, Raffaele Giacomucci e Nicola Chieffo sono accusati di avere provocato in concorso fra loro il duplice incendio. La prima udienza ieri mattina ha fatto registrare poche battute poi è stata aggiornata al 4 aprile per ascoltare i testimoni. 

All’epoca i carabinieri non esclusero  che l’accaduto potesse essere stato un dispetto per vicende private. Una sorta di atto vandalico punitivo. Anche i militari saranno ascoltati in aula. L’azione scellerata avrebbe potuto avere conseguenze gravissime. La notte di fuoco costrinse il Vastese a confrontarsi con la dimensione di territorio di frontiera afflitto da continui comportamenti in stile malavitoso. Durante l’udienza saranno rivissuti i momenti più drammatici di quella notte e di altri episodi che potrebbero essere collegati. I difensori cercheranno in tutti i modi di dimostrare l’estraneità degli accusati al duplice rogo. L’incendio avvenne a distanza di qualche mese da un’altra esplosione. Da qualche tempo sembra che Gissi abbia riacquistato la tranquillità e che incendi ed esplosioni appartengano ormai al passato. E’ quanto si augura l’intero paese. Oggi intanto il nome del piccolo comune, un tempo noto per motivi decisamente più positivi (aver dato i natali al ministro Gaspari), sarà fatto di nuovo nel corso di una nuova udienza sulla maxi operazione “Adriatico” nata dalle rivelazioni del collaboratore di giustizia Lorenzo Cozzolino. 

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su