vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Da marzo torna l'appuntamento con i "Giovedì Rossettiani"

Più informazioni su

VASTO. A poche settimane dall’inizio dei Giovedì Rossettiani, dal 31 marzo al 28 aprile, alle ore 18.00, presso il Palazzo D’Avalos di Vasto in Piazza Lucio Valerio Pudente, parla il Prof. Gianni Oliva, Direttore del Centro Europeo di Studi Rossettiani.
 “I Giovedì Rossettiani sono diventati negli anni una cifra identitaria per la comunità vastese. Da anni ormai lavoriamo duramente alla preparazione di un ciclo di incontri in primavera. Complici l’affetto e la partecipazione numerosa della popolazione, questa manifestazione rappresenta un appuntamento canonico, un momento di incontro e formazione aperto a tutti e pensato come centrale e anticipatore di tutti gli eventi in programma per l’Estate vastese. Al di là del prestigio di cui gode la manifestazione – ne siano una prova la generosità e la benevolenza con cui grandi artisti negli anni hanno accolto i nostri inviti, Erri De Luca, Chiara Gamberale, Valerio Magrelli, Franco Mariangela Gualtieri, Daria Bignardi, solo per citarne alcuni, – che si è tradotta in collaborazioni fruttuose che hanno dato lustro a Vasto, alla storia culturale e artistica che ci contraddistingue, i Giovedì Rossettiani sono concepiti anche come progetto didattico integrativo per le scuole. Il curriculum di riguardo e la statura dei personaggi che parleranno rendono ragione della volontà ferma di offrire un’occasione di incontro di livello elevato senza scadere nel tecnicismo degli addetti ai lavori. L’accoglienza entusiasta dei docenti e dei Dirigenti scolastici con cui stiamo entrando in contatto in queste settimane dimostrano l’esigenza di riscoprire con autenticità la Bellezza che solo le pagine più belle e commosse degli artisti del Novecento possono offrire.  
Gli incontri di quest’anno sono pensati sotto forma di intervista. Il titolo scelto è Only Remeber me… verso celebre di Christina Rossetti. Vogliamo ricordare, infatti, i grandi protagonisti della Letteratura del Novecento non tanto attraverso le loro opere ma soprattutto sondando la sfera privata, quella degli affetti sinceri, delle amicizie, degli incontri, degli aneddoti di vita; un lato ignoto ma importantissimo per comprendere le personalità creatrici che sono alla base dei capolavori dello scorso secolo. E lo faremo attraverso la ‘viva voce’ di chi questi protagonisti li ha conosciuti nelle pieghe della quotidianità, entrando a diretto contatto con la vita dell’uomo e dello scrittore. 
Pasolini, Calvino, Primo Levi, Flaiano, Moravia, Sciascia rivivranno attraverso un ricordo appassionato e privo di retorica. Non voglio ancora anticipare i nomi degli scrittori che ci onoreranno della loro presenza e dei loro ‘ricordi’: presto uscirà il programma in dettaglio. 
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su