vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastesi con il naso all'insù per osservare il transito di Mercurio

Più informazioni su

VASTO. Molti vastesi, muniti di telescopio e binocolo, nella giornata di ieri sono stati con il naso all’insù per osservare un evento molto raro: il pianeta Mercurio (il più piccolo del sistema solare e il più vicino al Sole) ha infatti effettuato un lungo tragitto, durato 7 ore e, frapponendosi fra la Terra e il Sole a partire dalle 13.00, si è trovato ad una distanza minima dal nostro pianeta, intorno alle 17.00. 
Mercurio – dicono gli esperti – si è presentato come una minuscola sfera di colore scuro sul cui sfondo brillava una luca infuocata, quella del Sole. 
Anche quando si verificano le eclissi si parla di transito poiché la Luna passa davanti al disco solare, tuttavia le eclissi sono molto più visibili, mentre i transiti dei pianeti sono più difficili da individuare. L’evento, ritenuto di grande importanza dalla comunità scientifica e in particolare dalle associazioni astrofili, si verifica circa 13 volte ogni secolo e in Italia, per osservarlo nuovamente a pieno, dovremmo aspettare il 2039.
Sara Del Vecchio

Più informazioni su