vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il candidato a sindaco Laudazi ha presentato le sue liste

Più informazioni su

VASTO. Si è tenuta ieri sera, presso il Politeama Ruzzi di Vasto, la manifestazione elettorale di “metà cammino” che ha visto la presentazione dei candidati delle liste “Il Nuovo Faro” e “Rinascita Vastese” del Candidato sindaco, Ing. Edmondo Laudazi.
In un bagno di folla entusiasta e in un tripudio di bandiere, le liste civiche di Laudazi e Olivieri hanno formalizzato la loro intenzione di vincere le elezioni vastesi per affermare il nuovo metodo di gestione che possa condurre la città fuori dalle tenebre e dall’immobilismo dell’ultimo ventennio. Nell’intervento iniziale il Consigliere regionale, Mario Olivieri, ha rivendicato il suo ruolo di stimolo costruttivo espletato nell’ambito di una maggioranza regionale di cui appare evidente la non piena rispondenza alla risoluzione delle problematiche e delle esigenze del territorio del basso Abruzzo, alle prese con gravissimi problemi economici, aggravati dalla progressiva riduzione dei servizi offerti alla popolazione anche nello strategico settore della Sanità. 
Giulio Borrelli, Presidente del Movimento Civico Abruzzese (Mca), ha rivendicato il ruolo strategico delle liste civiche e l’obiettivo di costruire una filiera politico-amministrativa fondamentale per l’affermazione di nuovi modelli di gestione effettivamente rispondenti alle esigenze dei cittadini ed ha rivendicato, per Edmondo Laudazi, il ruolo di guida dell’azione di rinnovamento e di ricostruzione del territorio vastese. 
Il Candidato sindaco, Edmondo Laudazi, forte di una squadra molto agguerrita e qualificata sotto il profilo delle professioni e delle capacità, ha fatto presente la singolarità della sua proposta nell’ambito di un sistema dove il centro-sinistra, che ha governato negli ultimi dieci anni, non appare credibile nella proposta di continuità amministrativa, mascherata sotto le mentite spoglie di un candidato sindaco inesperto, eterodiretto e privo dei requisiti di cui la città ha bisogno. Nello stesso tempo non appare accoglibile la proposta di un centro-destra litigioso e lontano dal popolo, e in balia di tutta una serie di contrasti personali tra leader stantii che vorrebbero riprendere il governo della città dallo stesso punto in cui il popolo li aveva abbandonati e composto da candidati attenti solo alla prosecuzione delle proprie carriere personali.
Non appare, altresì credibile, la proposta della pur comprensibile protesta popolare che nel 5 Stelle locale non trova elementi innovativi di governo, ma solo la difesa della rendita di posizione dei leader eurodeputati, senatori e consiglieri regionali che hanno affidato la gestione della propria rendita ad un’assistente di partito scelta con 12 click sul web, che non conosce la città e i suoi problemi e  che quindi non appare capace di risolverli.
Per questi motivi “Il Nuovo Faro” e “Rinascita Vastese” hanno invitato i loro elettori a tornare nelle piazze per gridare ai cittadini vastesi che un nuovo gruppo di persone credibili e capaci, che non vivono di politica, stanno arrivando per fornire alla città la speranza di un futuro migliore.  Se ad essi andrà il consenso sarà possibile ribaltare un ventennio di disinteresse e di superficialità gestionale che ha trasformato la ex “Locomotiva d’Abruzzo” in una sgangherata tradotta che occorre rianimare.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su