vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sabato il pellegrinaggio Mariano Pollutri-Miracoli di Casalbordino

Più informazioni su

VASTESE. Sabato 28 maggio, si rinnova l’appuntamento dei fedeli della diocesi di Chieti-Vasto con il Pellegrinaggio Diocesano Mariano da Pollutri a Miracoli di  Casalbordino. Un atto di devozione che si ripete ormai da 22 anni, sulle orme di Alessandro Muzio, il contadino che nel 1576  fu testimone dell’apparizione della Madonna, nel luogo dove ora sorge la Basilica della Madonna dei Miracoli. I fedeli provenienti da tutta la diocesi e dalle regioni vicine, si   ritroveranno nella piazza centrale di Pollutri.     Quest’anno, anno Santo della Misericordia indetto da papa Francesco, per cui il tema del pellegrinaggio non poteva essere: “Maria Madre Misericordia”. Alle 17.00, guidati dall’arcivescovo padre Bruno Forte, coadiuvati dal priore della Basilica di Miracoli Don Paolo Lemme e dal parroco di Pollutri  Don Giuliano Manzi, come ogni anno una grande partecipazione di    parroci del territorio,  dai sindaci Remo Bello di Casalbordino, il sindaco di Pollutri Antonio Di Pietro e  da tanti sindaci e amministratori  dei  Comuni limitrofi   invitati, in cammino  faranno i  4,5 Km  del tragitto , fino al piazzale della Basilica Mariana.  Padre Bruno con questo messaggio, invita le parrocchie della diocesi ad essere misericordiose verso tutti i bisognosi.  “Il titolo più alto attribuito a Maria è quello di Madre di Dio: essere “madre  misericordiosa” dalla imparagonabile dignità, che suscita sempre la nostra ammirazione e ci fa capire il  profondo valore della   fede cristiana. Il pellegrinaggio di anno in anno si arricchisce di fedeli e pellegrini che arrivano  da diverse regioni, un percorso   di fede,  un patrimonio del territorio.  Proprio all’interno di questo percorso giubilare il Pellegrinaggio Mariano di Casalbordino vivrà due momenti di riflessione dedicati in modo specifico alle famiglie ed agli sportivi CSI della diocesi di Chieti-Vasto. Al termine della celebrazione Eucaristica, la Basilica resterà aperta al fine di permettere a tutti i partecipanti di attraversare la porta  di San Benedetto, “Porta della Misericordia”, per acquistare l’indulgenza.

Più informazioni su