vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Porto, faro e trasporto su ferro gli impegni del vice ministro Nencini, video intervista

Più informazioni su

VASTO. A oltre  un anno dall’ultima visita il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Riccardo Nencini è tornato oggi a Vasto.

“Provo a prendere degli impegni. E’ inutile fare promesse in campagna elettorale. Conviene – ha detto Nencini–  prendere pochi impegni e su quelli morirci sopra”. “Quando sono venuto l’ultima volta –ha continuato il segretario Nazionale del Partito Socialista Italiano- dissi una cosa, che oggi ha ancora più valore. L’Abruzzo, non ha porti nazionali, ha porti regionali sui quali la totalità dei finanziamenti è legata appunto a fondi della Regione Abruzzo. Conosco perfettamente la polemica in corso perché nel quadro di riforma della portualità italiana i porti abruzzesi erano collegati con Ancona. Conosco la richiesta del vostro presidente D’Alfonso.  Un collegamento Adriatico- Tirreno con Civitavecchia  Mi permetto consigliare una cosa: è inutile che ci sia concorrenza in una fascia costiera così stretta. Noi abbiamo quasi l’intero Abruzzo come distanza chilometrica è soltanto leggermente più lungo di tutto l’asse del porto di Rotterdam, come chilometri. Una organizzazione regionale portuale oggi ha ancora più valore perché  stiamo siglando un accordo con l’Albania, probabilmente a luglio, che riguarda  tutto il fronte complesso delle attività portuali . Stesso ragionamento arriverà con la Croazia”.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza:

“Questo è un pezzo di costa frontaliero per  quel porto, quindi le possibilità di crescita ci sono. C’è in corso la valorizzazione della linea ferroviaria adriatica.  Il potenziamento da parte di Rfi. Per il collegamento ferroviario con il porto c’è già nella legge di stabilità 2016 ci sono già 20 milioni di euro che riguardano i collegamenti .

Ora siamo al progetto di fattibilità però il periodo previsto per noi è 2016-2018. E’ in corso d’opera l’iter amministrativo da 1.200.000 euro che riguarda il faro”. Nencini inoltre ha ricordato un’importante novità: “Nessun giornale italiano –ha detto– ne ha parlato, ma un mese e mezzo fa è arrivato il primo treno della nuova via ferroviaria della seta. Partito dal centro della Cina è arrivato a Lione in 14 giorni e mezzo. Le merci via mare ci mettono 50 giorni. Immaginate la riduzione dei costi. Da 50 giorni a 15. Questa linea si collega con il Brennero, quindi immaginate l’Adriatico, le potenzialità che questa fascia costiera riserva”.

nencini pubblico 2nencini pubblico

Più informazioni su