vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Desiati: “Non offriamo al M5S accordi, ma un documento d’impegno” -Video

Più informazioni su

VASTO. “Basta con la diatriba giovani e vecchi, è stucchevole. Ritengo che ai giovani importi poco”. Ha aperto così questa mattina, il candidato a sindaco di Vasto, Massimo Desiati, nella sede elettorale di Corso Europa l’incontro con i giornalisti.

“In questa conferenza stampa non vogliamo creare bluff e suggestioni. Vogliamo parlare delle cose da fare nella immediatezza. Si riparte da qui, da impegni precisi. Il sindaco candidato da noi non avrà i fili tirati da nessuno”.

Desiati ha ricordato alcuni dei punti del suo programma come la riduzione degli importi relativi ad alcune tasse ed imposte come l’ Imu. Riduzione delle spese fisse e quelle relative all’utenza, ad iniziare da quelle relative ai consumi di energia elettrica, garantendo alle casse comunali un risparmio del 15%.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza: 

 

Strisce blu: Garantire nel centro storico 15-20 minuti di sosta gratuita, solo dopo si comincerà a pagare. Non sono esperimenti –ha detto Desiati– il provvedimento è stato già attuato in altri Comuni. Una richiesta questa fatta dai commercianti. Diminuzione delle strisce blu a Vasto Marina. E’ una gestione di accoglienza. Implementeremo gli eventi estivi. Il cartellone uscirà ad aprile. Eventi qualificati non lasciati alla semplice o doverosa offerta. Eventi voluti individuati dal Comune.

Sicurezza: gli agenti di polizia municipale saranno presenti ovunque. Voglio sentire ancora il suono dei fischietti. Oltre agli occhi freddi delle telecamere –ha aggiunto Desiati- ci saranno anche quelli dei vigili urbani presenti all’interno dei quartieri.

Tanti ancora i temi affrontati da Desiati: rifiuti, baratto amministrativo, recupero del rapporto con i cittadini, revisione del Piano regolatore, revisione dello statuto e del regolamento del consiglio comunale.

“Noi non offriamo al Movimento cinque stelle accordi  –ha concluso Desiati– ma proponiamo un documento d’impegno indipendentemente dalla loro presenza in consiglio comunale. Non ci sono ruoli, non ci sono posti”.

 

Più informazioni su