vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Menna: nessun apparentamento, le risposte ai 5 stelle sono nel mio programma

Più informazioni su

VASTO. “Il centrosinistra correrà al ballottaggio per l’elezione del nuovo sindaco di Vasto del prossimo 19 giugno senza alcun apparentamento formale”.

Lo annuncia il candidato sindaco della coalizione #vastoinsieme, Francesco Menna, alla scadenza del termine per la presentazione delle dichiarazioni di collegamento con ulteriori liste rispetto a quelle che hanno concorso al primo turno.

“In queste settimane – spiega Menna – ho tenuto molte riunioni, incontrato tante persone e leader delle formazioni in campo, ma nessuna proposta politica è rientrata a perfezione nella visione che abbiamo della città del futuro, proiettata al ventunesimo secolo e a una dimensione europea, come rappresentato in modo chiaro ed efficace nel programma di coalizione”.

“Un programma che – rileva Menna – fornisce, invece, ampie risposte all’appello rivolto ai candidati sindaco dal Movimento 5 stelle e, in particolare, dal senatore Gianluca Castaldi: l’amministrazione trasparente e la semplificazione della macchina amministrativa sono alle primissime pagine del nostro documento programmatico, come anche la revisione del piano regolatore scellerato del centrodestra e la riduzione dei costi della gestione dei rifiuti nonché l’estensione della raccolta differenziata. Può controllare di persona sul sito www.francescomenna.it”.

“Quanto alla proposta di istituzione di una Commissione speciale di controllo e vigilanza dell’attività del Comune e della trasparenza, di cui Castaldi rivendica la guida per il suo Movimento – sottolinea ancora Menna – faccio presente al senatore che ai Cinque stelle ho offerto un posto di superiori prestigio e responsabilità: la presidenza del Consiglio comunale per il loro candidato sindaco, Ludovica Cieri”.

“Se ritengono di poter esercitare meglio la loro mission politica incentrata sulla legalità e la trasparenza guidando una commissione consiliare piuttosto che l’Assise civica, non avrò problemi a parlarne, sempre nell’ottica dell’interesse superiore della salute dell’amministrazione della città e mai in quella della spartizione delle poltrone: una logica che, sono sicuro, guida anche l’azione del senatore Castaldi”.

“A chi continua ad attaccarmi senza contenuti, ma solo con offese – aggiunge ancora – io rispondo non inseguendo sul campo della denigrazione, ma con i fatti: quattro assessori designati di trent’anni che saranno la Giunta del cambiamento e pensioneranno la classe politica che già occupava le poltrone municipali negli anni Settanta, quando loro neanche erano nati”.

Menna oggi ha partecipato all’arrivo a Vasto del primo treno Frecciabianca che farà tappa in città per tutto il periodo turistico.

“È una vittoria della città, resa possibile grazie a un gioco di squadra tra il livello comunale e quello regionale rappresentato dal presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che ringrazio – rileva Menna – Proseguire questa filiera di relazioni virtuose per altri 5 anni non potrà che giovare allo sviluppo di Vasto: diversamente credo che, consegnando di nuovo la città in mano al centrodestra, le uniche locomotive che vedremo arrivare saranno quelle a carbone”.

 

 

Più informazioni su