vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Edmondo Laudazi: “Non sono in vendita, voterò come il senatore Castaldi” -Video

Più informazioni su

VASTO. “Un dialogo tra sordi e muti” così l’ex candidato sindaco delle liste civiche “Il Nuovo faro” e “Rinascita vastese” ha definito, nel corso di una conferenza stampa, questa sera, gli incontri con il centrosinistra che non hanno prodotto alcun apparentamento. Neanche il commento di Luciano D’Alfonso al post di Edmondo Laudazi sugli apparentamenti ha sortito il risultato sperato.

“Edmondo –aveva  scritto il governatore–  sto studiando parola per parola la tua posizione sempre educativa. A tra poco”. E ieri il presidente prima della cerimonia alla stazione di Vasto-San Salvo per l’arrivo del  treno Frecciabianca, ha incontrato l’ingegnere Laudazi, ma senza l’esito atteso.  L’ex candidato sindaco nella sua sede elettorale, seduto accanto aveva questa sera l’ingegnere Antonio Albanese. Assente l’amico Mario Olivieri impegnato al consiglio regionale.

Laudazi come un fiume in piena ha snocciolato tutte le ragioni per cui non è stato fatto l’apparentamento. All’incalzare dei cronisti, dal pubblico si è levata la voce dell’imprenditore Lucio Moscato che ha detto che l’apparentamento è saltato per Luciano Lapenna. “Due soluzioni che non ci hanno appassionato.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza e con l’intervista di Paola D’Adamo ad Edmondo Laudazi:

“Noi vogliamo –ha ribadito Laudazi– ricostruire la centralità perduta. Abbiamo chiesto in questa fase che venisse riconosciuta la nostra funzione svolta. Il senso della nostra proposta era ricostruire una nuova politica. Sia chiaro che non abbiamo chiesto alcun posto e nessun strapuntino. Siamo alternativi perché ascoltiamo il popolo. Non è stata perfezionata alcuna intesa. Siamo stati oggetto di molte pressioni. Abbiamo inteso rifiutare in maniera decisiva . Non sono in vendita. Evidentemente abbiamo detto con chiarezza che il nostro prezzo era altissimo. Solo “Il Nuovo faro” e “Rinascita Vastese” avrebbero permesso il trapasso generazionale”.

Laudazi ha inoltre annunciato che riunirà in una sola lista “Il nuovo faro” e “Rinascita Vastese” gestirne due insieme è difficile. Siamo sulla piazza perché rappresentiamo il 10% degli elettori. Ai cronisti che hanno chiesto se i candidati delle sue liste civiche voteranno per Desiati domenica prossima Laudazi sorridendo ha risposto “Questo lo dite voi. Domenica io voterò come penso che voti il senatore Gianluca Castaldi”.

conferenza stampa laudazi cconferenza stampa laudazi e conferenza stampa laudazilaudazi b

Più informazioni su