vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Olivieri: un ringraziamento ai vastesi che hanno confermato la fiducia a me e Laudazi

Più informazioni su

VASTO. In merito agli esiti  elettorali relativi al primo turno delle amministrative di Vasto, rivendico, unitamente al candidato sindaco Edmondo Laudazi, la bontà di un risultato vicino al 10%, che l’elettorato ha voluto tributare ai candidati delle liste che hanno appoggiato l’amico Laudazi, in riscontro alla proposta formulata e alla qualità dei candidati stessi.

I voti che l’elettorato ha affidato al candidato sindaco Laudazi, al sottoscritto e ai candidati delle liste Il Nuovo Faro e Rinascita Vastese sono la testimonianza della ricerca di una componente che fosse capace di interpretare la necessità di tradurre in fatti concreti e in comportamenti leali, la fiducia riposta.

Sarà nostra cura, qualunque sia il ruolo che ricopriremo in Consiglio Comunale, custodire gelosamente il mandato che abbiamo ricevuto e che gestiremo nel rispetto della popolazione vastese che ci ha accordato il consenso.

Il sottoscritto, pur rammaricato dallo scarso interesse dimostrato dalla componente di centro – sinistra vastese, con la quale condivide il ruolo di consigliere regionale, verso il risultato elettorale e verso il  progetto di Edmondo Laudazi che ha sostenuto, continuerà a impiegare le sue energie a favore di questo territorio che merita impegno e dedizione quotidiana.

Ne sono testimonianza più recente, l’impegno profuso nei confronti del Presidente D’Alfonso, per la fermata del Frecciabianca a Vasto, e la volontà di portare avanti tra le altre cose, con decisione e convinzione, la realizzazione del nuovo ospedale di Vasto, che oramai dovrà uscire dalle buone intenzioni e diventare una priorità per la Regione Abruzzo, nei confronti del nostro territorio.

Un ringraziamento pertanto ai vastesi che hanno voluto ridare fiducia al sottoscritto e ad Edmondo Laudazi, e un impegno a continuare con rinnovata lena sulla strada intrapresa due anni fa in Regione, sempre al servizio della nostra collettività.

 

 

Più informazioni su