vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L’analisi del voto dei consiglieri Giangiacomo e Suriani – Video

Più informazioni su

VASTO. Insieme ai consiglieri comunali di opposizione Guido Giangiacomo (Forza Itaia) e Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia) abbiamo commentato il risultato del ballottaggio delle amministrative 2016 a Vasto.

Vincenzo Suriani alla sua prima candidatura al consiglio comunale ha detto: “E’ stata un’esperienza faticosa ma gratificante non soltanto per il risultato, ma perché mi ha consentito di incontrare molte persone che non conoscevo. Come esperienza di partito è stata molto positiva. In merito al risultato abbiamo avuto una città spaccata in due, 120 voti di differenza, che sono praticamente un condomino, una palazzina. C’è delusione. I risultati vanno analizzati. Ognuno dovrebbe fare un’analisi, che sarebbe positivo rendere pubblico il prima possibile”.

“Il grandissimo successo delle primarie ha fatto gasare il centrodestra-ha aggiunto Guido Giangiacomo– il 5 giugno ci si aspettava un divario diverso. Qui non c’è un candidato sindaco  che ha vinto o  che ha perso, qui c’è un ex aequo. Se si fosse votato come si vota in tutti i comuni con meno di 15mila abitanti al turno unico, la competizione sarebbe finita il 5 giugno e Desiati sarebbe sindaco per 350 voti.

In merito alla notizia di questi giorni su una eventuale rinuncia al seggio da parte di Giuseppe Tagliente , Giangiacomo ha commentato: è una grande cretinata. Non esiste  la dimissione della persona  appena eletta all’inizio del mandato perché è un controsenso, peraltro che ha alterato anche la competizione elettorale all’interno del centrodestra. Poi credo che uno a vita  non si possa più presentare. Non è che se vinco faccio l’assessore, se perdo faccio il ricambio generazionale e me ne vado”.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza:

 

 

Più informazioni su