vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Puliamo a fondo”, educazione ambientale partendo dai più piccoli

Più informazioni su

SAN SALVO. «Dobbiamo ripartire dai più piccoli per sensibilizzarli, anche attraverso l’attività ludica, al rispetto dell’ambiente e di avere più cura del nostro mare che è vita. Voglio ringraziare Diego Scardapane del Centro Servizi Subacqueo Scuba Global Service per l’opportunità che ha dato ai nostri bambini con l’iniziativa che ha visto tanti bambini impegnati sul nostro litorale a raccogliere carte, plastica e cicche frutto dell’azione dell’uomo». Lo ha dichiarato il sindaco Tiziana Magnacca che questa mattina, accompagnata dagli assessori Angiolino Chiacchia e Giancarlo Lippis, ha partecipato alla terza edizione di “Puliamo a fondo – Per un mare sicuro e pulito” organizzata dal Centro Servizi Subacqueo Scuba Global Service di Diego Scardapane, patrocinata dal Comune di San Salvo, con la collaborazione Legambiente, Animazione Tic Tac, Dei dell’Acqua e Biotopo Costiero.

I bambini, molti dei quali accompagnati dai loro genitori, dopo aver ascoltato una lezione sui segreti del mare tenuto nella sede del Biotopo Costiero si sono armati di guanti e sacchi di plastica per raccogliere tutto ciò che non è naturale sulla spiaggia e frutto dell’azione antropica. Quindi sono state raccolte nascoste tra la sabbia cicche di sigaretta, carte e plastica. I bambini si sono divertiti anche la compagnia dei cani bagnino dell’Associazione Dei dell’Acqua, che anche quest’anno supporteranno l’attività di salvamento dei bagnini con il loro supporto vigilanza e sicurezza dei bagnanti sulla spiaggia di San Salvo Marina. Mattinata terminata con una ricca merenda e l’animazione dei volontari del gruppo Tic Tac.

Poi diversi subacquei con le bombole o in apnea si sono immersi in acqua per raccogliere i rifiuti trattenuti dalle barriere frangiflutti.

«E’ il terzo anno che l’Amministrazione comunale sostiene questa iniziativa  – ha commentato l’assessore all’Ambiente Chiacchia – perché condividiamo le finalità di “Puliamo a fondo” che impegna i più piccoli al rispetto dell’ambiente e in particolare di quello marino».

 

Più informazioni su