vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Interruzione turni di notte dei vigili urbani, in Tribunale ascoltati i testimoni

Più informazioni su

VASTO. E’ stata rinviata all’8 novembre 2016 alle ore 15.00 la prossima udienza  della controversia  fra vigili urbani e amministrazione comunale, culminata nell’agosto 2014 con un esposto inoltrato in Procura dal sindaco Lapenna. Coinvolti l’ex comandante dei vigili urbani di Vasto, Orlandino Carusi e Luigi La Verghetta ufficiale immediatamente successivo a Carusi, accusati di omissione di atti d’ufficio. Questa mattina i magistrati Bruno Giangiacomo, Italo RadocciaStefania Izzi,  del collegio giudicante, hanno ascoltato alcuni testimoni.

IL FATTO. Tutto nasce da una disposizione di servizio per l’attivazione, nell’estate del 2014, del turno di notte. Sembrerebbe che Carusi abbia rispettato la disposizione tranne una breve interruzione dovuta alla mancanza di personale, assente per malattia, e al ricevimento di una diffida del sindacato autonomo Diccap che all’ex comandante intimò di sospendere il servizio per mancanza di determinate condizioni.

Nel settembre di quello stesso anno, il dirigente del settore Polizia Municipale di Vasto Vincenzo Marcello ha proceduto alla sospensione , per un periodo di 5 giorni, del comandante dei Vigili Urbani Orlandino Carusi. Il provvedimento disciplinare era stato censurato dai sindacati della Polizia Municipale, poiché emesso da un dirigente amministrativo esterno alla Polizia Municipale, che secondo i sindacati non potrebbe impartire ordini al comandante, come riportato nell’articolo 5 e 11 della legge regionale Abruzzo n. 42 del 2013. Il dott. Ernesto Grippo, come ex capo gabinetto della Regione Abruzzo oggi nella sua testimonianza ha rimarcato questo facendo riferimento alla circolare del 30 ottobre 2015 a sua firma. Così come ha sottolineato che il servizio notturno della Polizia municipale può essere svolto solo con armi.

Più informazioni su