vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Una Città In… fermento per il primo festival della birra artigianale “made in Abruzzo”

Più informazioni su

SAN SALVO. Insieme l’associazione Mille Vetrine e gli assessorati alle Attività produttive e al Turismo e alla Cultura per un’azione congiunta tesa a rivitalizzare il centro storico di San Salvo con il richiamo della birra artigianale “made in Abruzzo”. La particolarità di “In… fermento”, il primo festival della birra artigianale a tappe che durerà due giorni con musica e divertimento, è quella di essere una manifestazione itinerante che “costringerà” gli avventori a fare il giro di tutti i locali aderenti all’iniziativa, con la consegna di una tessera da riempire che dà diritto a una bottiglia omaggio.

Nel corso della presentazione il sindaco Tiziana Magnacca ha ringraziato l’associazione Mille Vetrine per aver ritrovato una nuova forma di collaborazione con l’Amministrazione per un’iniziativa che coinvolge i maniera originale i turisti nel centro storico alla scoperta della città e della birra artigianale abruzzese. «Ritengo – ha detto il sindaco – che si debbano incrementare le iniziative condivise con i commercianti del centro storico».

Floriano Cilli, presidente di Mille Vetrine, ritiene ancora che il punto di forza del Consorzio nato da decenni sia l’unione dei commercianti del vecchio centro che si giova anche dalla presenza di nuove attività che danno linfa e speranza per il futuro. “In… fermento” è un’iniziativa realizzata per la prima volta dai commercianti che insieme hanno deciso di scommettere in una manifestazione di richiamo con musica per le strade con birra di qualità e finger food.

«Sono ben favorevole a questa doppia serata – ha commentato l’assessore alle Attività Produttive Faienza che è il frutto della collaborazione con il Comune e l’impegno dei commercianti e della Confesercenti e che ci vedrà impegnati anche con la Confcommercio alla Notte dei saldi in programma venerdì con sconti nei negozi e punti di divertimento per i bambini».

Angelo Caruso, uno degli organizzatori che spiegato che al Festival hanno aderito undici attività, ognuno proponendo un birrificio diverso, partendo dalla Casina delle Rose alla Bottega del Luppolo.

Domenico Gualà (Confesercenti) ha ribadito l’impegno portato avanti da anni con grandi risultati dal Consorzio Mille Vetrine e mentre Simone Lembo (Confesercenti San Salvo-Vasto) ha evidenziato il ruolo di facilitatore avuto dal Comune di San Salvo nel consentire a operatori locali di realizzare questa iniziativa per una strategia comune.

L’assessore Giovanni Artese ha ricordato che a partire da sabato sera sarà possibile visitare gratuitamente la Mostra delle copie dei mosaici antichi di Ravenna con orario 21.00-23.00 nei giorni della Fiera della birra.

Le attività che hanno aderito sono: Casina delle Rose (Birrificio Mad Hopper), Cafè Biondo (Birrificio Officina del Luppolo), Stand Mille Vetrine (Microbirrificio Delphin), Cantina degli angeli (Birrificio Desmond), Caffetteria del Centro (Antica Birra degli Abruzzi), Osteria del Padre (Birrificio Milles), Drank (Birrificio Mezzo Passo), Caffetteria del Quadrilatero (Birrificio Birra Bertona), Caffè Roma (Birrificio Officina del luppolo), Pizzeria la Porta della Terra (Birrificio Alkibia) e Bottega del Luppolo (Birrificio Opperbacco).

In conclusione il sindaco è intervenuta per evidenziare come dietro all’organizzazione di questo evento ci sia un gran impegno dei commercianti, uno sforzo che «quotidiamente viene vanificato da chi magari fa la foto al filo d’erba nascosto denigrando la città, foto decontestualizzata che pubblicata su Facebook presenta San Salvo in maniera del tutto distorta rispetto alla realtà. Costoro non amano e denigrano San Salvo e producendo danno in particolare ai privati».

Guarda fotogallery:

 

Più informazioni su