vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fondazione Mileno, delegati della Cgil pronti allo sciopero della fame

Più informazioni su

VASTO.  Continua il momento difficile per il lavoratori della Fondazione Mileno, che ormai da mesi ricevono i propri stipendi a singhiozzo. Proprio per questa ragione i delegati aziendali della Cgil si dicono pronti nel compiere un gesto forte:

“Siamo disposti a fare lo sciopero della fame se il manager della Asl Lanciano – Vasto – Chieti, il dott. Flacco, il responsabile dell’economato il dott. Galassi, la dott.ssa Di Pietro e l’Assessore alla sanità Silvio Paolucci non mantengo l’impegno assunto nell’incontro dello scorso 14 luglio a Pescara, ovvero quello di firmare entro il 25 luglio il mandato per noi lavoratori del San Francesco e che per la fine di luglio, non più tardi dei primi giorni d’Agosto la fondazione avrebbe ricevuto i soldi per pagarci almeno due stipendi arretrati”.

Una forma di protesta che  dunque vuole sollecitare esclusivamente la Asl di Chieti al pagamento degli stipendi arretrati:

“Vantiamo ormai diverse mensilità arretrate, oltre alla 13 mensilita’di dicembre e insieme a noi ci sono 300 colleghi  che attendono, e sottolineamo attendono, da mesi gli stipendi. Ecco perché noi della Cgil aziendale pretendiamo che i pagamenti vengano emessi per la fine del mese, non più tardi dei primi giorni di agosto, così come ci era stato promesso nella riunione del 14 luglio all’assessorato alla sanità. Tra i 300 lavoratori ci sono persone che affermano di non poter permettersi di acquistare beni di prima necessità, medicine per potersi curare, pagare bollette di luce, gas e acqua. Per questo le nostre speranze sono rivolte all’impegno assunto durante l’incontro che si è svolto a Pescara il 14 luglio, dal manager dell’Asl dott. FLACCO, dal dott. Galassi e dalla dott.essa Di Pietro che si sono impegnati a firmare il 25 luglio il mandato di pagamento alla Fondazione Padre Alberto Mileno di Vasto. Ciò,  permetterebbe a noi lavoratori di ricevere nei primi giorni di agosto almeno una o due retribuzioni arretrate. All’incontro del 14 luglio alla presenza dell’assessore Paolucci ci e’ stato confermato che il mandato verrà firmato  regolarmente il prossimo 25 luglio. Come delegati aziendali della Cgil ci auguriamo che l’impegno assunto venga mantenuto. In caso contrario valuteremo le modalità per iniziare una protesta forte come lo sciopero della fame. Non è più possibile vivere senza stipendio per mesi e mesi.”

Così, in una nota stampa, i delegati Cgil della Fodanzione Padre Alberto Mileno.

Più informazioni su