vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Giornate europee del Patrimonio: appuntamento con la pittura dei Palizzi

Più informazioni su

 

VASTO. L’edizione 2016 delle Giornate del Patrimonio, iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa, sarà dedicata al tema della partecipazione al patrimonio nella direzione tracciata sin dal 2005 dalla Convenzione di Faro sul valore dell’eredità culturale per la società, spostando l’attenzione dai musei e dai luoghi della cultura ai cittadini che ne costituiscono la potenziale comunità d’eredità.

La convenzione definisce come eredità culturale “l’insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni, in continua evoluzione. Essa comprende tutti gli aspetti dell’ambiente che sono il risultato dell’interazione nel corso del tempo fra le popolazioni e i luoghi. Una comunità di eredità è costituita da un insieme di persone che attribuisce valore ad aspetti specifici dell’eredità culturale, e che desidera, nel quadro di un’azione pubblica, sostenerli e trasmetterli alle generazioni future”.

In linea con i concetti che animano la manifestazione, i Musei Civici  di Vasto propongono pertanto due giornate interamente dedicate alla pittura dei Palizzi, artisti artefici e interpreti dell’identità culturale della città la cui eredità è palpabile e viva nelle opere conservate nella Pinacoteca

Palazzo d’Avalos a Vasto ospita nelle sale del piano nobile la ricca Collezione Palizzi. Si tratta delle opere dei quattro fratelli artisti, originari di Vasto e fondamentale punto di riferimento nel panorama culturale dell’Ottocento. Casa Palizzi era una grande officina dove si esercitava ogni genere di disciplina artistica, dalla pittura al canto, dalla scultura alla letteratura. A Vasto sono nate e si sono sviluppate la passione e l’indole artistica dei quattro pittori che, poi, si sono andate definendo a Napoli e in Europa.

La raccolta dei Musei Civici di Palazzo d’Avalos comprende più di 130 opere, dai lavori giovanili a quelli della maturità, donate da Filippo Palizzi alla città nel 1898. Questo nucleo, di rilevanza nazionale, ha uno straordinario valore documentario e, insieme alle raccolte di Napoli e Roma, rappresenta un unicum.

All’interno del percorso espositivo della Pinacoteca, articolato in cinque sale, si  ammirano capolavori come ‘I Pastorelli’, ‘Il Muletto’, ‘Olanda’, opere che declinano i temi cari ai quattro fratelli: il paesaggio, la natura, gli animali, le rovine, il ritratto.

sabato 24 settembre e domenica 25 settembre apertura h. 10.30 – 12.30, 18.00 – 22.00

sabato dalle 18.00  ingresso alla tariffa simbolica di 1 €

sabato alle 18.30 visita guidata gratuita alla Pinacoteca Palizzi

domenica alle 11.00 visita guidata e laboratorio “Palizzi en plein air” gratuiti

 

 

Più informazioni su