vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Coppia di pregiudicati denunciata per furto in un negozio di casalinghi

Più informazioni su

VASTO. Alcuni giorni fa una coppia di pregiudicati, entrambi residenti a Foggia, si è introdotta in un noto punto vendita di Vasto, specifico per prodotti casalinghi e ha tentato di asportare, con un piano particolarmente ingegnoso, un rilevante quantitativo di merce senza passare per le casse.

In particolare la donna, entrata da sola nel locale e riempito un carrello della spesa di numerosissimi prodotti, invece di potarsi presso le casse, è ritornata indietro, per raggiungere la porta scorrevole che aveva utilizzato in precedenza per fare ingresso nel supermercato, lasciando il carrello pieno di merce in prossimità dell’uscita, dove ad attenderla vi era il compagno.

Subito dopo la donna è rientrata nuovamente nel negozio,  dove ha prelevato una trapunta dagli scaffali e si è  avviata regolarmente verso le casse per il pagamento.

Nel frattempo il giovane, rimasto fuori, una volta avvistata la compagna nei pressi delle casse, è entrato a prelevare il carrello lasciato in precedenza dalla compagna non distante dall’ingresso per portarlo velocemente verso la propria autovettura.

Un cliente del supermercato, insospettitosi degli strani movimenti della coppia, a quel punto, ha avvisato il titolare. Quest’ultimo immediatamente si è  avvicinato all’uomo per chiedergli di esibire lo scontrino fiscale, ma il sospettato non ne era in possesso  e ha tentato di giustificarsi dicendo di essere in attesa della compagna che era in fila alle casse per pagare altra merce.

Così, su richiesta del titolare, è intervenuta prontamente una pattuglia della Squadra Volante del Commissariato di Vasto, i cui operatori, dopo aver visionato le immagini del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale hanno ricostruito l’intera dinamica dei fatti.

A quel punto i due rei si sono offerti di  pagare ugualmente l’intera merce indebitamente sottratta, ma la carta di credito utilizzata dalla donna per la transazione è risultata priva di copertura.

Per questi motivi la merce, contenuta in entrambi i carrelli, per un totale di circa 500 euro,  è stata recuperata e restituita al titolare dell’esercizio commerciale ed i due, identificati per B.A. di anni 37 e D.L.G. di soli 22 anni, con numerosi pregiudizi di Polizia per reati specifici contro il patrimonio, sono stati deferiti alla locale Autorità Giudiziaria per furto aggravato in concorso.

Più informazioni su