vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Vastese supera il Matelica 2-0 e resta in testa al campionato

Più informazioni su

MATELICA. La Vastese dopo la convincente vittoria con la Recanatese per 3-0, affronta nel big match di giornata il Matelica. Mister Colavitto deve fare a meno di  Vito Marinelli e Giuseppe Allocca, entrambi con problemi fisici. Tocca dunque a Bartoli debuttare al centro della difesa biancorossa e fare coppia  con Campanella, mentre la fascia da capitano è affidata per la prima volta in stagione a Cosenza. Defezioni anche nel Matelica, dove mancano il centrocampista Borgese e il fantasista Vittorio Esposito.

LA PARTITA.  Dopo le prime fasi iniziali di studio la prima conclusione è della Vastese con Felici, che al minuto 3, prova a girarla con il mancino ma la palla va ampiamente alta. Al 17esimo Prisco lavora un pallone al limite e conclude con il sinistro, in precario equilibrio. Buona la respinta di Marcantognini. Al 18esimo prima occasione clamorosa della partita, per i padroni di casa, tra i piedi di  Pera. Il numero 9 converge in aria e calcia sul primo palo. Superlativo Russo, che respinge. Al 25esimo il portiere vastese stende un ispirato Pera, per l’arbitro tutto regolare e lascia correre. Al 33esimo punizione per i padroni di casa. Degano crossa in area e trova Galli solo sul secondo palo. Il numero 11 conclude in acrobazia, bravo ancora l’estremo difensore ospite. La Vastese soffre ma, quando la prima frazione sembra terminare sul pari,trova il gol al 44esimo.  Punizione telecomandata di Nicola Fiore, la palla arriva in area dove Prisco è il più lesto a colpire di testa. L’ estremo difensore di casa non può nulla, 1-0 per i biancorossi. Si va al riposo su questo risultato.

Nella ripresa, nei primi dieci minuti, partenza forte del Matelica con la Vastese in netta difficoltà. Al 17esimo è Pera a provarci con una conclusione da dentro l’area di rigore. Tiro debole e  centrale, para Russo. Nella fase centrale della ripresa, la partita si addormenta con la squadra di Colavitto che allenta leggermente la pressione sterile dei padroni di casa.
Al 34esimo ci prova Degano per il Matelica. Russo attento sul proprio palo, devia in angolo.

Al 40esimo Vastese vicino al raddoppio. Cross dalla destra, Cosenza sfiora di testa , Prisco colpisce a botta sicura. Si salva l’estremo difensore di casa con una grande parata. Azione preludio del gol. Infatti al 43esimo la Vastese raddoppia. Punizione dall’out di sinistro di Felici, palla in area di rigore, il più veloce ad arrivare è Bartoli che sigla il gol del 2-0 tra le proteste dei locali secondo cui la palla non ha varcato totalmente la linea di porta. Al 47esimo Prisco prova la conclusione da fuori che viene deviata. Dopo tre minuti di recupero la gara finisce 2-0. La Vastese con questo risultato vola in testa alla classifica del campionato di serie D girone F in compagnia dell’Agnonese che ha superato il Chieti per 2-1.

MATELICA – VASTESE: 0 – 1

Reti: 45’pt Prisco(V), 44’st Bartoli(V)

MATELICA: Marcantogni, Mingucci, Bartolini, Lunardini, Cacioli, Di Maio, Baldinini(27’st Perfetti), D’Orazio(34’st Di Pinto), Pera, Degano, Galli(18’st Frinconi). A disposizione: Rivosecchi, Gilardi, Dano, Lispi, Negro, Moretti. All. Clementi Aldo

VASTESE: Russo, Manisi, Mensah, Di Pietro, Campanella, Bartoli, Cosenza, Manzo, Prisco, Fiore(29’st Bacchiocchi), Felici. A disposizione: Marconato, Scutti, Tafili, Di Domenico, Colitto, Galizia, Polisena, Mancino. All. Colavitto Gianluca

Arbitro: Gianmpiero Miele di Nola (Dell’Olio di Molfetta e Battista di Torre del Greco)

Note: Spettatori: 1000 ; Ammoniti: Di Maio, Cacioli(M), Prisco, Mensah(V) ; Espulso: 38’st Di Maio(V) per doppia ammonizione ; Recupero: 1’ e 3’.

Guarda la fotogallery:

 

Più informazioni su