vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tenta il suicidio, salvata da un messaggio su whatsapp

Più informazioni su

 

TORREVECCHIA TEATINA. Una giovane donna domiciliata a Torrevecchia Teatina che aveva ingerito una massiccia dose di antidepressivi allo scopo di suicidarsi è stata salvata da un provvidenziale intervento di una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti. La donna, subito dopo aver compiuto l’insano gesto, ha inviato un ultimo messaggio su “Whatsapp” in cui manifestava la propria volontà di farla finita al medico che l’aveva avuta in cura presso il Centro di Salute Mentale di L’Aquila. La professionista, intuita la gravità delle affermazioni, ha pensato di rivolgersi immediatamente ai Carabinieri per richiedere soccorso, telefonando alla centrale Operativa del Comando Provinciale di Chieti  e riferendo quanto accaduto, senza riuscire però a fornire l’indirizzo dell’assistita. I militari si sono tempestivamente recati presso il piccolo centro teatino, ove hanno dovuto innanzitutto rintracciare l’abitazione della donna, quindi, appena giunti all’ingresso serrato dell’appartamento, sono stati attirati dal cagnolino della signora che continuava ad abbaiare insistentemente, probabilmente per richiamare l’attenzione. Prontamente,  con l’aiuto di una squadra dei Vigili del Fuoco, scardinando una finestra basculante, sono riusciti ad accedere nel monolocale dove la donna è stata rinvenuta, supina sul letto ed in totale stato di incoscienza, fortunatamente ancora in vita. I militari hanno effettuato i primi soccorsi in attesa dell’ambulanza del 118, sopraggiunta poco dopo. Sul letto, oltre a diverse scatole di medicinali ansiolitici ed antidepressivi, i militari hanno rinvenuto alcuni fogli manoscritti, indirizzati alla madre e ad un amico, nei quali spiegava di aver compiuto l’insano gesto a causa di una forte depressione dovuta a problemi sentimentali ed alla solitudine. Dopo una corsa verso l’ospedale, la giovane è stata dichiarata fuori pericolo, salvata dal tempestivo allarme lanciato da chi ha ricevuto e compreso la gravità della sua richiesta di aiuto e dai Carabinieri che l’hanno rintracciata.

Più informazioni su