vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Interrogazione della Cappa sugli impianti sportivi di via San Domenico Savio

Più informazioni su

  • VASTO. Il Consigliere comunale di Unione per Vasto, Alessandra Cappa chiede una risposta scritta in merito all’interrogazione presentata per gli impianti sportivi di via San Domenico Savio. 
    1. “Nell’anno 2015 -spiega Alessandra Cappa- è stata conclusa, tra il Comune di Vasto e la Comunità Salesiana, l’operazione di trasferimento della proprietà degli impianti sportivi di via San Domenico Savio.
    2. Tale intervento, del valore complessivo di euro 1.900.000, ha comportato l’accollo, da parte del Comune, di un mutuo pari ad euro 1.000.000. A tutt’oggi, gli impianti sono scarsamente utilizzati pertanto il notevole sforzo economico sopportato dal Comune è risultato vano.
    3. A distanza di un anno e mezzo dall’acquisizione degli impianti, il Comune non ha assunto alcuna iniziativa né elaborato progetti allo scopo di favorire lo sfruttamento del patrimonio acquisito.
    4. Peraltro, gli impianti stessi sono sprovvisti di manutenzione e di pulizia, in quanto, anche la pulizia degli spogliatoi e dei bagni, viene lasciata ai fruitori occasionali dell’impianto stesso, senza alcuna garanzia per il rispetto delle regole igieniche e senza alcun controllo da parte del Comune”.

    Il consigliere interroga il sindaco e la giunta per sapere: se l’Amministrazione comunale intende provvedere, e con quale tempistica, ad individuare le modalità per la migliore ed efficiente gestione degli impianti;

    Se l’Amministrazione comunale intende provvedere, e con quali modalità e tempistica, ad affidare la gestione degli impianti sportivi, anche al fine di incentivare le politiche giovanili e tutelare il patrimonio immobiliare acquisito;

    A quanto ammontano le entrate annue relative al pagamento del canone da parte degli eventuali fruitori degli impianti e a quanto ammontano le spese e i costi conseguenti all’acquisizione degli impianti al patrimonio comunale”.

Più informazioni su