vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Al Manuzzi una perla di Fiore continua a far sognare la Vastese

Più informazioni su

CESENA. Fiore da urlo e Vastese più vicina alla vetta. Nella decima giornata al ‘Manuzzi’ di Cesena i ragazzi del presidente Franco Bolami battono il Romagna Centro rischiando poco o nulla, centrando il secondo successo consecutivo, volando a quota 20 e avvicinandosi a meno uno dalla vetta del girone F di Serie D ancora occupata dall’Olympia Agnonese.

LA PARTITA.  Undici biancorosso solito, mister Colavitto si affida al solito scacchiere con Russo tra i pali accompagnato dal quartetto difensivo guidato al centro da capitan Allocca con al suo fianco da Campanella insieme ai terzini under Manisi e Mensah. A centrocampo Cosenza ha il supporto di Manzo e Di Pietro mentre in avanti bomber Prisco ha i fidati compagni di avventure Fiore e Felici. Il Romagna Centro per provare a mantenere l’imbattibilità interna sceglie un modulo più accorto rinforzando la mediana e lasciando il centravanti Ferri tutto solo in avanti. Al pronti via si ripete il film visto sette giorni fa all’Aragona, partenza veemente dei biancorossi vicinissimi al gol già dopo quattro minuti, splendido velo di Prisco sulla trequarti, dalla sinistra s’incunea Felici ma da posizione ottimale calcia di nulla a lato. Il pallino del gioco è costantemente dalla parte vastese, Prisco in due occasioni viene anticipato poco prima di incornare, sulla terza, servito dalla destra da Manisi, trova l’impatto ma la conclusione è debole per impensierire Bissi. Scollinata la mezzora altra occasioni per i biancorossi, giocata al limite tra Felici e Prisco, quest’ultimo trova in area piccola Fiore ma il dieci biancorosso viene anticipato prima di concludere a rete. Quando tutto lascia pensare a un rientro negli spogliatoi a reti inviolate ci pensa Nicolino Fiore a far esplodere i centocinquanta tifosi biancorossi, da oltre trenta metri indirizza un bolide sotto l’incrocio, sinistro imparabile e Vastese meritatamente in vantaggio. A inizio ripresa il Romagna Centro appesantisce l’attacco inserendo D’Elia ed è proprio quest’ultimo dopo l’ora di gioco a chiamare in causa Russo, l’estremo biancorosso con i pugni risponde presente. La Vastese non affonda il colpo, continua con il possesso palla chiudendo ogni spazio ai verdi di casa. Un altro successo pesante per la Vastese, bisognava iniziare il mese di novembre con una vittoria, capitan Allocca e soci non si sono risparmiati centrando il sesto successo stagionale rosicchiando tre punti pesanti alla capolista Agnonese. Una domenica praticamente perfetta, la banda di Colavitto non si ferma, continua a sognare e far sognare, domenica all’Aragona arriva la Jesina, la scia vincente biancorossa non vuol conoscere sosta.

ROMAGNA CENTRO – VASTESE: 0 – 1
Reti: 44’pt Fiore
ROMAGNA CENTRO: Bissi, Magrini, Brunetti, Prati, Maioli, Paolini, Bussaglia, Amati(1’st D’Elia), Ferri(36’st Tomassini), Pasquini, Salvi(18’st Indelicato). A disposizione: Giannelli, Ferrari, Mazzavillani, Missiroli, Gori, Rava. All. Muccioli Simone
VASTESE: Russo, Manisi, Mensah, Di Pietro, Allocca, Campanella, Cosenza, Manzo, Prisco(43’st Marinelli), Fiore(37’st Bacchiocchi), Felici(23’st Galizia). A disposizione: Marconato, Mancino, Bartoli, Tafili, Polisena, Colitto. All. Colavitto Gianluca
Arbitro: Stefano Camilli di Foligno (Suriani e Goretti di Perugia)
Note: Spettatori: 500; Ammoniti: Prati, Maioli(R); Recupero: 1’ e 5’ .

Guarda la fotogallery:

Più informazioni su