vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un attestato per gli studenti all’incontro con Renzi, la denuncia di Castaldi

Più informazioni su

VASTO. Il pentastellato vastese del M5S Gianluca Castaldi ha chiesto ieri di parlare in Senato per denunciare l’invito rivolto dall’ufficio scolastico regionale a studenti e docenti a partecipare all’incontro tenutosi a Pescara con il premier Matteo Renzi in cambio di un attestato.

“ Signor Presidente, sono venuto a conoscenza – e porto a conoscenza dell’Assemblea –ha detto Castaldi– di una missiva inviata via posta elettronica dagli uffici periferici del Miur, nella Regione Abruzzo e in particolare nell’ambito territoriale delle Province di Pescara e Chieti, ai dirigenti scolastici per invitare gli stessi a dare massima diffusione fra studenti e docenti a un evento nella città di Pescara: al teatro Circus di Pescara, Luca Sofri, marito della neonominata a Rai 3, intervisterà il Matteo, Presidente del Consiglio, all’interno della XIV edizione del Festival delle letterature di Pescara.

Badate bene che nell’invito si dice chiaramente di assistere proprio all’intervista di Renzi e non al resto degli appuntamenti culturali che si terranno oggi e nei giorni seguenti. Che cosa avranno in cambio gli studenti? Un riconoscimento, formalizzato in attestato, rilasciato a chi seguirà l’intervista-propaganda. La più alta istituzione scolastica della Regione, dunque, entra a gamba tesa nella campagna referendaria, mentre il suo compito dovrebbe essere quello di coordinare la formazione in maniera neutrale e senza orientamento politico e partitico.

Le province di Chieti e di Pescara sono tappezzate da raffigurazioni, in tutta probabilità in violazione al codice della strada e delle norme sulla campagna elettorale. La passerella di Renzi, affiancata alla dicitura «Basta un sì», altro non è che una prova tecnica di regime”.

Più informazioni su