vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Costa dei trabocchi, il 22 dicembre il piano delle azioni

Più informazioni su

VASTO.  Prosegue a passi decisi la progettazione del Piano di Sviluppo Locale definitivo del GAL Costa dei Trabocchi. Dopo la costituzione della società, ieri si è insediato il comitato di pilotaggio, l’organismo voluto da Roberto Di Vincenzo, amministratore unico della società di gestione dei fonti Leader del Piano di Sviluppo Rurale e approvato all’unanimità dall’assemblea dei soci.

Il comitato di pilotaggio è composto da 11 nomi di alto profilo in rappresentanza dei 52 soci della società, soggetti che rappresentano la maggior parte le forze imprenditoriali del territorio della Costa dei Trabocchi: Valentino Di Campli, presidente CITRA e Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, Maria Tiberio, presidente Confcommercio Chieti, Luciano De Nardellis presidente della DMC Costiera dei Trabocchi, Simone Lembo per la Confesercenti, Giuseppe Di Marco di Legambiente, Ombretta Mercurio di Casartigiani, Fabrizio di Giuseppe della Confederazione Italiana Agricoltori, Letizia Scastiglia Direttore della CNA Chieti, Cinzia Mincone per CAT Confcommercio e Pantaleone Verna per il Consorzio Tutela Vini e Cantina Tollo, con il compito di supportare l’amministratore unico nella realizzazione delle strategie della società.

 “L’esperienza del GAL Costa dei Trabocchi è la prova di un territorio che nel suo insieme ha creduto a questo grande e importante progetto, ha affermato Roberto Di Vincenzo. Il comitato di pilotaggio si è messo subito all’opera nel definire le procedure e le modalità di attuazione delle azioni che il GAL dovrà presentare alla Regione in attesa della firma della convenzione che dovrebbe avvenire nel mese di gennaio. Le azioni del GAL saranno mirate a dare forza al brand Costa dei trabocchi e ad essere il moltiplicatore delle energie territoriali, in un progetto che orienti tutte le risorse e le strategie verso questo obiettivo: bandi per supportare la creazione d’impresa, interventi degli Enti Locali per la riqualificazione del territorio, strumenti propedeutici per la qualificazione della Via Verde, qualificazione dei prodotti agricoli presenti nel territorio e favorire la creazione di reti di produzione e l’aggregazione tra produttori”.

“In un arco temporale di 4 anni, sottolinea Di Vincenzo, daremo al territorio le chiavi per il lancio del brand Costa dei Trabocchi puntando alla Via Verde, pista ciclopedonale la cui apertura è prevista per il 2018, e al posizionamento del territorio del GAL e dell’Abruzzo come terra di viticoltura che proprio nel territorio del costiero della provincia di Chieti trova una delle più importanti concentrazioni produttive a livello nazionale. Saranno anche determinanti per lo sviluppo territoriale i progetti di cooperazione i GAL Abruzzesi ed in particolare con il GAL Maiella Verde e il FLAG Costa dei Trabocchi, per fornire alle imprese e al territorio un quadro unitario di interventi”. 

Più informazioni su