vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dalla condanna all’assoluzione, Boschetti: non mi candiderò più – Video

Più informazioni su

SAN SALVO. L’ex assessore regionale alle attività produttive Antonio Boschetti ai microfoni di Vastoweb ha commentato con soddisfazione l’assoluzione piena per corruzione, prescritto invece l’altro reato, l’associazione a delinquere, per il processo Sanitopoli. L’inchiesta sulla sanità abruzzese portò all’arresto del governatore Ottaviano Del Turco e altre 9 nove persone in seguito alle rivelazioni dell’ex patron di Villa Pini di Chieti, Vincenzo Angelini.

“Il processo –ha detto Antonio Boschetti– è stato abbastanza lungo è durato quasi 9 anni. In questi anni le pene si sono alleggerite. Sono particolarmente felice dell’assoluzione per l’accusa più pesante che mi veniva rivolta, la corruzione, un macigno incalcolabile per una persona che svolgeva un ruolo pubblico. Ho avuto l’assoluzione perché il fatto non sussiste dalla Corte di appello dell’Aquila per poi essere confermata dalla Corte di Cassazione. Per l ’associazione a delinquere non vi è stata la conferma della condanna, ma la Corte di Cassazione ha annullato quella sentenza. Esco senza macchia e senza un peso da questa vicenda durata quasi 9 anni. La prescrizione è maturata anche se non è mai stato chiesto un rinvio, anche quando sono stato sottoposto ad un intervento chirurgico e avrei potuto usufruire di motivi di salute per allungare il processo. Io invece come gli altri ho sempre ritenuto che il processo si facesse subito e in fretta”.

Ricordando i 30 giorni trascorsi nel carcere di Lanciano l’avvocato Boschetti ha detto: “Sono situazioni che fanno male, non auguro a nessuno il carcere, neanche al peggior nemico. Il 13 luglio 2008  festeggiavo il compleanno di mio figlio e il 14 luglio da incensurato mi sono ritrovato a subire una custodia cautelare. Sono stati giorni difficili in cui ti assalgono anche pensieri non costruttivi. Ho sempre avuto mia moglie accanto a me. Se non avessi avuto mia moglie, la sua stima incondizionata, sicuramente le cose avrebbero potuto prendere una piega diversa. Importanti sono stati i figli, la mia famiglia, quella di mia moglie, mio fratello e le persone che mi sono state accanto”.

Boschetti in questi anni ha deciso di restare fuori dalla politica è stato solo un osservatore. Ha partecipato a pochissimi eventi.

“E’ giusto che una persona colpita da una vicenda giudiziaria pesante si faccia da parte. Io ho ritenuto da subito di farmi da parte –ha aggiunto- di non partecipare più alla vita del partito. Ho modificato anche la mia attività professionale per non avere contatti con il mondo delle istituzioni e della politica.

Ho deciso in alcuni momenti di partecipare, ma pochissimi, quando ritenevo quel momento interessante per me, come ho fatto lo scorso 2 dicembre. Quel giorno, come ho fatto spesso dal 2008, mi sono recato la mattina in un luogo di culto dove vado spesso e poi ho deciso di andare all’interessante evento sul Sì al Referendum.

 

Guarda il video a cura di Federico Cosenza:

A proposito della elezione del sindaco Menna a Vasto Boschetti ha dichiarato di non essere stato lui a contribuire alla vittoria. “Menna è una delle più belle sorprese della politica di questo territorio. Ha vinto da solo. E’ una persona di carattere, che ha gli strumenti per poter decidere per il meglio. Io non voto a Vasto, sono elettore a San Salvo, quindi chi dice che ho contribuito alla vittoria di Menna dice il falso. Certo sono amico di Francesco Menna.

I rapporti con gli altri imputati del processo Sanitopoli si sono rotti, raffreddati –ha detto- poi la vita ci porta a fare altro. Ho ritrovato in questa vicenda amici che mi sono rimasti vicini come Luciano Cilli e Antinoro Piscicelli”.

A proposito di un ritorno in politica Boschetti ha risposto: ”La politica è una delle più belle passione da coltivare. Mi ha procurato spesso grattacapi. La politica è bella e mi piacerebbe continuare a farla, ma si può fare in tanti modi, non bisogna per forza candidarsi per occuparsi di politica. Probabilmente non mi candiderò più, ma mi piacerebbe tornare nella vita di partito e mettermi al servizio di altri. Vedremo quello che accade, non metto limiti a nulla”.

A proposito delle prossime amministrative a San Salvo Boschetti ha dichiarato: ”Mi terrò fuori dalla scelta del candidato sindaco del centrosinistra. Non ho ruoli e non voglio averli”.

Più informazioni su