vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Consiglio Comunale: votato documento per bloccare aumenti sulla Tari

Più informazioni su

VASTO. Questa mattina è tornato a  riunirsi il Consiglio Comunale.

Il Consigliere comunale Edmondo Laudazi è intervenuto in merito all’Interrogazione presentata sui servizi di trasporto per utenti diversamente abili.

L’assessore Lina Marchesani ha risposto al consigliere Edmondo Laudazi.

“Il servizio -ha spiegato l’assessore Lina Marchesani–  è attualmente gestito dalla ditta S.A.T. Società Autoservizi Tessitore s.r.l., a cui è stato affidato nel 2009, unitamente al servizio di trasporto degli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, per la durata di dieci anni, a decorrere dall’inizio dell’anno scolastico 2009/2010 e fino al termine dell’anno scolastico 2018/2019.

Come risaputo è previsto il trasporto di persone affette dalle patologie sopra citate, sia in entrata ed uscita dalle sedi scolastiche frequentate, sia in accesso alle strutture specialistiche dove detti utenti possono usufruire delle terapie riabilitative e relazionali di cui necessitano. Vorrei analizzare l’ultimo triennio (2014, 2015 e 2016) in termini di tratti di percorrenza e relativi costi: per l’anno 2014, a fronte di 63.416 km, la spesa è stata di circa 145mila euro; per l’anno 2015 sono stati spesi circa 149mila euro per 65.218 km; e nel 2016, 166mila euro per 72.620 km percorsi. Abbiamo assistito, dunque, ad un progressivo aumento del servizio, in termini di persone assistite e di tratti di percorrenza assicurati. Nelle more del vigente contratto i periodi di interruzione annuale del servizio sono stati concomitanti con la parte conclusiva della stagione estiva, in cui le attività scolastiche e terapiche sono normalmente sospese, ovvero l’intero mese di agosto e i primi giorni di settembre antecedenti la riapertura delle sedi scolastiche. In questi periodi dell’anno resta comunque attivo il servizio di taxi sociale che, sempre, costituisce un’agevolazione alla deambulazione delle persone con diverse abilità che necessitano di ulteriori trasferimenti, non previsti nel bando attualmente in vigore, soprattutto in considerazione del basso costo, determinato sull’I.S.E.E. personale. Fin dal mio insediamento, insieme al Dirigente del Settore II, ho avviato una proficua interlocuzione con la ditta affidataria, con l’unico obiettivo di monitorare e migliorare la fruizione del servizio, in primo luogo in termini di continuità”

Laudazi non è rimasto soddisfatto della risposta ed ha dichiarato: ”Ho chiesto se l’amministrazione intende risolvere le lacune riscontrate. Cercate di  ritagliare un po’ di soldi da dedicare per risolvere i problemi dei diversamente abili nei giorni in cui le scuole sono chiuse”

9:35 seconda interrogazione presentata da Edmondo Laudazi sul Tavolo per l’Ambiente.

Replica il vice sindaco Paola Cianci. “Dal punto di vista tecnico –ha detto Paola Cianci– gli istituti di partecipazione da lei richiamati e disciplinati nello statuto comunale hanno un valore diverso rispetto ai tavoli che abbiamo riunito in questi mesi. Questi ultimi sono semplicemente organi consultivi e non deliberativi. La scelta di individuare nei tavoli i luoghi in cui incontrare le esperienze del tessuto sociale, espressione di settori specifici come il turismo, i trasporti e l’ambiente con una funzione esclusivamente consultiva e non deliberativa è proprio legata alla necessità di non sovrapporre questo strumento di confronto su settori specifici della vita amministrativa con gli istituti di partecipazione disciplinati nello statuto”.

10:00 Interrogazione presentata dal consigliere Edmondo Laudazi su ex carcere Via Aimone e sede corso laurea in Scienze infermieristiche.

“Condivido la scelta della sede dell’ex carcere di via Aimone per il  corso di laurea. Purtroppo -ha detto Laudazi- non sarà disponibile per il primo marzo perché deve essere ancora fatto il collaudo”. Molto critico Laudazi nei confronti del direttore generale della Usl Flacco. “Mi auguro che il sindaco -ha aggiunto Laudazi- manifesti un chiaro atto di dissenso nei confronti di Flacco che rischia di farci perdere il corso di laurea in scienze infermieristiche”.

Replica il sindaco Franceco Menna.

“Abbiamo individuato tre postazioni. Con un sopralluogo della Usl e dell’Università di Chieti è stata scelta la sede di via Aimone. Se il Ministero non autorizza è già stato parere favorevole per il centro sociale Berlinguer. Mi farebbe piacere perché oltre ad incrementare i corsi di laurea permetterà di valorizzare il centro storico”. 

10:30 Per l’assenza dell’assessore ai lavori pubblici Antonio Del Casale sono rinviate al prossimo Consiglio Comunale l’interpellanza presentata dal cons. Francesco Prospero sul Complesso Genova Rulli e l’interpellanza presentata dal consigliere Vincenzo Suriani su Via San Rocco.

Interpellanza presentata dal consigliere Vincenzo Suriani sulla Fondazione Il Cireneo per l’autismo Onlus.

10:46 Interrogazione presentata dai consiglieri Dina N.Carinci e Marco Gallo sulla TARI.

 “Il Consiglio Comunale nella seduta dell’ 1/08/2016 -ha detto il consigliere Marco Gallo-  ha approvato il bilancio di previsione 2016 prevedendo per la TARI un’ entrata complessiva pari ad euro 7.450.000, con un aumento di euro 240.423 rispetto al rendiconto 2015

Il Consiglio Comunale nella medesima seduta dell’ 1/08/2016 ha dichiarato non ammissibile un emendamento del M5S ( con il quale si chiedeva la cancellazione dell’ aumento),  adducendo che l’ emendamento non è ammissibile in quanto non c’ è stato nessun aumento della TARI. Il maggior introito previsto dal bilancio deriva dal maggiore gettito dovuto all’ ampliamento della base imponibile TARI. Di detto aumento si dovrà certamente tener conto nella predisposizione del nuovo piano finanziario TARI per il bilancio 2017-2019. Si chiede di conoscere le motivazioni del mancato e preannunciato allargamento della base imponibile, il numero e la zona di residenza dei nuovi utenti che erano stati identificati per allargare la base imponibile, i provvedimenti adottati verso gli stessi in caso di pregressa evasione della tassa, i provvedimenti presi per compensare la minore entrata TARI di 163.049 euro rispetto alla previsione.

Risponde il sindaco Francesco Menna.

Il consigliere Vincenzo Sputore chiede di anticipare 3 punti : prestazioni eseguite in somma urgenza a seguito delle avverse condizioni metereologiche occorse dal 16 al 19 gennaio 2017. Riconoscimento della spesa ai sensi dell’art. 191 comma 3 del D. Lgs 267/2000;

Lavori eseguiti in somma urgenza per il ripristino dell’impermeabilizzazione di parte della copertura della scuola primaria “L. Martella”. Riconoscimento della spesa ai sensi dell’art. 191 comma 3 del D. Lgs 267/2000;

Lavori di somma urgenza per il ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione in Via Alessandro III. Riconoscimento della spesa ai sensi dell’art. 191 comma 3 del D. Lgs 267/2000.

La proposta di Vincenzo Sputore viene posta ai voti

con 15 voti favorevoli  5 contrari e 1 astenuto i 3 punti sono anticipati.

10:55 intervento dell’assessore Luigi Marcello

La consigliera Dina Carinci ha chiesto di poter conoscere i dettagli delle spese sostenute per poterle paragonare con quelle sostenute da altri Comuni. Nessuna polemica -ha detto Dina Carinci- un modo per poter migliorare gli interventi futuri .

La discussione si anima in merito alle spese sostenute per le abbondanti nevicate.

I rappresentanti della maggioranza hanno ribadito che gli interventi sono stati eseguiti h24. Non sono dello stesso parere i rappresentanti dell minoranza.

Il consigliere Vincenzo Suriani denuncia che sono sempre le stesse 2 -3 ditte ad ottenere i lavori.

“La maggiore spesa sostenuta nei giorni delle nevicate – ha detto Luigi Marcello- è dovuta ad un numero maggiore di ore per Asfalti Trigno. Per Media Edil invece le spese sono state sostenute per la potatura degli alberi pericolanti.

Per asfaltare parte di via del Porto -ha proseguito l’assessore Marcello- ha vinto un’impresa di Lanciano. Quindi non lavorano sempre le stesse imprese”.

Votazione per prestazioni eseguite in somma urgenza a seguito delle avverse condizioni metereologiche occorse dal 16 al 19 gennaio 2017.

voti favorevoli 14 voti contrari 3 (D’elisa, Laudazi e Suriani), 2 astenuti (Carinci e Gallo).

ORE 12:17 Lavori eseguiti in somma urgenza per il ripristino dell’impermeabilizzazione di parte della copertura della scuola primaria “L. Martella”. Riconoscimento della spesa.

Votazione: 14 favoreoli, 3 contrari 2 astenuti.

ORE 12:46 Lavori di somma urgenza per il ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione in Via Alessandro III. Riconoscimento della spesa.

Laudazi: mi chiedo quanti sanno dove si trova via Alessandro III.  Strada a scarsa frequenza, già piuttosto illuminata. L’intervento prevede di rifare l’intera linea con 11 pali. Qui viene scelta un’impresa, un prezziario regionale. Questo non si può fare e non c’è somma d’urgenza. Ripristinare quella linea facendo una piccola gara non sarebbe costato niente”.

Dispiace sentire riferire di certe condotte amministrative. L’intervento è urgente -ha spiegato Menna – perché c’erano abitazioni private che rischiavano di vedersi cadere i pali sulle loro case.

13:08 Votazione: 14 favorevoli 3 contrari (D’Elisa, Laudazi e Suriani) 2 astenuti (Carinci e Gallo)

Dieci consiglieri della maggioranza hanno presentato un punto all’ordine del giorno per l’intitolazione di una Piazza a Tommaso saraceni, morto nelle Foibe.

13:10 minuto di silenzio per ricordare Tommaso Saraceni

Suriani interviene per esprimere il suo rammarico per un punto all’ordine del giorno presentato all’ultimo momento senza coinvolgere anche la minoranza che senz’altro avrebbe condiviso l’iniziativa. Della stessa idea di Vincenzo Suriani anche il consigliere Edmondo Laudazi.

“Dobbiamo stemprare gli animi -h detto il consigliere Maria Molino- e coinvolgerei anche le minoranze in questa iniziativa.

IL SINDACO MENNA: “Le vittime di quelle ideologie, sono vittime che fanno parte di un sistema violento che noi ci spingiamo sempre a combattere. In queste giornate che vivono i ricordi è bene ribadire che sono giornate di tutti, che devono avere il consenso di tutti. Ben venga questa iniziativa”.

Sottoscrivono il punto all’ordine del giorno per l’intitolazione di una piazza a Tommaso Saraceni anche Alessandro D’Elisa, Edmondo Laudazi e Vincenzo Suriani.

Il punto all’ordine del giorno è stato votato all’unanimità.

Alessandro D’Elisa chiede di sospendere i lavori del consiglio. Richiesta respinta.

Discussione per la situazione del Consorzio Civeta.

Il consigliere Vincenzo Suriani ha chiesto una riunione dei capigruppo per preparare una sintesi sui tre documentati presentati.

Rapida interruzione dei lavori.

15:15 Riprendono i lavori del Consiglio comunale

Risoluzione del Consiglio Comunale: il consorzio Civeta ha comunicato a tutti i Comuni consorziati aumenti tariffari per il conferimento dei rifiuti, a partire dal 1 gennaio 2017. Gli aumenti richiesti comporteranno per i Comuni un aggravio dei costi dei rifiuti pertanto è stato deliberato di impegnare il sindaco e la giunta a far sì che eventuali aumenti delle tariffe non comportino un aumento della Tari a carico dei contribuenti e cittadini vastesi.

Il Consiglio Comunale si è concluso.

 

Più informazioni su