vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ditta di logistica sansalvese “truccava” gli apparecchi cronotachigrafici

Più informazioni su

SAN SALVO. Nell’ambito accurate di indagini, nella mattinata di sabato 11 marzo, personale di questa Squadra di P.G., coaudiuvato da una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Termoli, ed avvalendosi di due Funzionari Tecnici della Direzione Generale Territoriale Sud (Motorizzazione Civile) e di due elettrauti, opportunamente fatti intervenire e nominati Ausiliari di P.G., si portava in San Salvo presso la sede operativa di una importante azienda operante nel settore della logistica e procedeva a verificare i dati registrati dagli apparati cronotachigrafici digitali in dotazione ai veicoli presenti in quel piazzale.

Dall’analisi dei dati effettuata dal Police Controller venivano rilevate anomalie e quindi si procedeva a far ispezionare, mediante smontaggio, il cablaggio dell’apparato cronotachigrafo digitale.
Ne emergeva  che il collegamento tra il cronotachigrafo ed il trasmettitore di impulsi, cd. sensore “Kitas”, che deve essere tassativamente senza soluzione di continuità, presentava una interruzione in corrispondenza della quale vi era stato apposto un congegno che fungeva da interruttore. Attraverso l’azionamento di tale interruttore, il conducente del veicolo pesante impediva all’apparato cronotachigrafico di registrare la propria attività lavorativa risultando a riposo pur durante la marcia del mezzo.

Di tal guisa veniva puntualmente elusa ogni tutela per la sicurezza nei luoghi di lavoro. L’attività di verifica esperita riguardo ai trattori stradali presenti sul piazzale della ditta consentiva di individuare le manomissioni di cui sopra relativamente a ben sei mezzi e segnatamente venivano smontati e posti in sequestro i relativi interruttori.

Più informazioni su