vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il 25 marzo torna Earth Hour, l’Ora della Terra promossa dal WWF

Più informazioni su

LANCIANO. La più grande mobilitazione globale dei cittadini e delle comunità di tutto il Pianeta per la lotta al cambiamento climatico che quest’anno compie 11 anni. Dalla prima edizione del 2007, che coinvolse la sola città di Sidney, l’Ora della Terra si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta. Nel 2016 sono state migliaia le iniziative alle quali hanno aderito centinaia di milioni di abitanti della Terra in 178 diversi Paesi. In Italia si sono spenti oltre 400 luoghi e monumenti grazie all’adesione di Istituzioni nazionali e locali. Si aderisce semplicemente spegnendo le luci per un’ora, dalle ore 20.30 alle 21.30, di un edificio, un monumento, una strada o una particolare area di una città. Questo determinerà una “ola” simbolica che, interessando via via tutti i fusi orari, attraverserà il pianeta dal Pacifico alle coste atlantiche. La partecipazione all’iniziativa si fonda sulla semplicità ma nello stesso tempo la significatività di un gesto: spegnere la luce per un’ora di un luogo di ogni singolo Comune o anche semplicemente di un appartamento, quando l’adesione viene da un cittadino, significa partecipare a un’iniziativa di forte valenza simbolica, un’occasione per rendere esplicita la volontà di sentirsi uniti in una sfida globale per contribuire tutti insieme, con un piccolo gesto, a salvaguardare il futuro del pianeta.
Quest’anno in Abruzzo l’Ora della Terra assume un valore particolare.
«L’ANCI Abruzzo ha aderito convintamente all’iniziativa, ribadendo a livello regionale l’adesione già formalizzata dall’ANCI nazionale e invitando tutti i Comuni abruzzesi a partecipare. Dopo i tanti problemi vissuti negli ultimi mesi WWF e ANCI hanno concordato uno slogan specifico per la nostra regione:
“Spegnere le luci per un’ora per salvare il Pianeta, spegnere le luci per un’ora per riaccendere l’Abruzzo”.
Abbiamo infatti un estremo bisogno, tutti insieme, di voltare pagina e di riconquistarci il diritto a guardare al futuro con ottimismo».

Ringraziamo quindi L’ANCI Abruzzo e tutti i Comuni di competenza del WWF Zona Frentana e Costa Teatina che fin’ora hanno aderito all’iniziativa mostrando una sensibilità a questa tematica anche con azioni concrete nei loro territori: Comune di Vasto, Comune di Ortona, Comune di Tollo, Comune di Fossacesia, Comune di Lentella, Casoli e Comune di Lanciano dove si svolgerà l’evento centrale del territorio con la partecipazione di 250 alunni delle scuole secondarie alla proiezione del film sui cambiamenti climatici “Punto di non ritorno” girato in collaborazione con il National Geographic e con Leonardo Di Caprio.

Più informazioni su