vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Inaugurata la sede del PD a San Salvo, Gennaro Luciano: “Sarà la casa di tutti” foto

Più informazioni su

SAN SALVO. E’ stata inaugurata nel tardo pomeriggio di oggi la sede elettorale del PD a San Salvo. Il quartiere generale del candidato sindaco Gennaro Luciano sorge nella centralissima via Roma, “un posto simbolico” ha affermato lo stesso Luciano nel suo discorso di apertura. Saranno tre le liste, per il momento, a supporto della sua candidatura: PD, Città Futura e  Sinistra per San Salvo.

recupero

“Un posto simbolico al centro della nostra città, che noi vogliamo rivitalizzare e questo sarà un punto di ritrovo di tutti i cittadini che vorranno fare la nostra città più bella e migliore di quella che è oggi” – ha affermato Gennaro Luciano, che poi ha aggiunto – “Sarà la casa di tutti i sansalvesi, anche di coloro che hanno scelto di fare un percorso diverso fino ad ora, ma sono sicuro che a breve saremo tutti assieme”. 

Infine il candidato del PD ha annunciato il suo obiettivo: “Tutte le amministrazioni passate sicuramente hanno avuto l’intento di fare bene. Noi non faremo una campagna contro, ma una campagna per dire alla città  quello che vogliamo fare, ovvero meglio di quello che è stato fatto.”

All’inaugurazione era presente anche Chiara Zappalorto che ha detto: Gennaro Luciano è sicuramente il candidato giusto per San Salvo. Io sono venuta oggi a sostenere prima un amico e poi un compagno di avventure politiche. Sono convinta che lui e la sua squadra riusciranno a far ripartire San Salvo come merita”. 

Anche il sindaco di Vasto Fracesco Menna non è voluto mancare all’appuntamento: “A San Salvo comincia una nuova campagna elettorale con un candidato giovane e frizzante come l’ingegnere Gennaro Luciano. Sono venuto a salutare gli amici di San Salvo e fare loro un grande in bocca al lupo per questa campagna elettorale”.

Tra gli altri c’erano anche Antonio Boschetti, Angelo Pollutri e il consigliere comunale di Vasto Marino Artese.

 

Più informazioni su