vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A Castelfidardo decide Prisco, la Vastese torna a sorridere foto

Più informazioni su

CASTELFIDARDO. La Vastese nella domenica delle Palme é ospite del Castelfidardo. Nella formazione di casa assenti Pigini e Soragna per squalifica. Nella Vastese Favo schiera un insolito 4-4-2, con Marconato tra i pali, la novità Scutti sulla sinistra e Mensah spostato sulla linea dei centrocampisti. Felici viene dirottato sulla destra, davanti Prisco e Fiore. All’andata la gara terminò 2-0 per i biancorossi.

LA PARTITA. Le due squadre partono al piccolo trotto e per vedere la prima conclusione bisogna attendere il 28esimo. Prisco serve Fiore, il numero 10 controlla e calcia. La sfera viene deviata in calcio d’angolo.

La Vastese si fa rivedere dalle parti di Molinaro al 39esimo. Discesa sulla sinistra di Mensah, ma il giocatore si trascina il pallone oltre la linea di fondo e vanifica tutto.

Si va al riposo sullo 0-0 dopo una gara priva di emozioni. La Vastese ha provato a fare qualcosa, ma senza grande convinzione, dunque giusto i pareggio a fine primo tempo.

Ad avvio ripresa il Castelfidardo parte forte. Dopo un minuto Galli scatta in profondità, ma viene fermato dal direttore di gara per fuorigioco quando si trovava davanti ad un Marconato in uscita disperata.

Al sesto i padroni di casa ancora pericolosi. Montagnoli parte in contropiede complice un buco della difesa biancorossa. Il numero 11, dopo una lunga cavalcata, conclude altro sopra la traversa perché subisce il disturbo del difensore Bartoli.

Al dodicesimo circa padroni di casa ancora pericolosi su un calcio di punizione di Massi. Marconato con i pugni respinge.

Favo decide di tornare al 4-3-3, fuori Scutti dentro Di Pietro con Mensah che torna a fare il terzino.

Minuto 15 Felici torna nel tridente a sinistra e si rende subito pericoloso. Il numero 11 mette al centro un pallone invitante per Fiore, la difesa di casa respinge in affanno.

Al 21esimo azione insistita del Castelfidardo che libera Galli. Il numero 9 controlla e mira all’angolino, ma Marconato salva tutto con una parata straordinaria.

Finalmente si vede la Vastese con Fiore che imbecca  Prisco al 28esimo. Il numero 9 conclude dal limite e Molinaro respinge deviando in angolo. Sugli sviluppi del corner l’attaccante napoletano trova la deviazione vincente di testa e batte l’estremo di casa sul primo palo. 1-0 per i biancorossi.

La Vastese è in crescita e al 32esimo prova una conclusione pericolosa con Manzo. La sfera non esce di molto.

Al 36esimo il portiere di casa, infortunatosi nell’azione del gol biancorosso, lascia il campo. La squadra di casa ha esaurito i cambi e in porta va Marconi restando così in dieci.

Al 48esimo i padroni di casa ci provano con Orlando di testa. Il numero 6, tutto solo, non trova la porta da posizione favorevole.

Dopo 6 minuti di recupero la gara termina 1-0 per i biancorossi grazie alla rete di testa di Umberto Prisco. La Vastese pur non brillando é riuscita a superare un ordinato Castelfidardo che ora è ad un passo dalla retrocessione.

CASTELFIDARDO – VASTESE: 0 – 1   28’st Prisco

CASTELFIDARDO: Molinaro, Silletti, Marconi, Bordi, Filipponi, Orlando, Massi(14’st Alessandrelli), Lodi(25’st Berardi), Galli, Albanesi(23’st Negro), Montagnoli. A disposizione: Orciani, Silvestri, Marchetti, Buffarini, Giuliani, Mihaylov. All.: Bolzan.

VASTESE: Marconato, De Cinque, Scutti(13’st Di Pietro), Tafili, Bartoli, Campanella, Mensah, Manzo, Prisco(45’st Santoro), Fiore, Felici(36’st Cosenza). A disposizione: Rinaldi, Manisi, Allocca, Colitto, Napolitano, Alberico. All.: Favo.

Arbitro: Antonio Acampora di Ercolano (Caso di Nocera Inferiore e Nasti di Napoli)

Note: Ammoniti: Bordi(C), Cosenza(V); Recupero: 1’ e 6’;

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su