vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Osvaldo Menna: sono certo andrò al ballottaggio con Tiziana Magnacca foto

Più informazioni su

SAN SALVO. Presentazione ufficiale questa mattina del programma di Osvaldo Menna candidato sindaco a San Salvo. Al tavolo seduti insieme a lui c’erano alcuni dei candidati: Giovanni Santoriemma, in rappresentanza delle 10 donne Marika Marchetta , il più giovane candidato delle due liste Carmine Cerbone 20 anni e il coordinatore del Comitato Dalmazio Perduto.

recupero

Osvaldo Menna, 64 anni, assessore per sette anni con la giunta guidata da Gabriele Marchese e negli stessi anni consigliere provinciale, è sostenuto da due liste civiche: San Salvo lavora e San Salvo èvviva.  

“Questa mattina consegniamo alla stampa il programma a cui abbiamo iniziato a lavorare a settembre del 2016. Siamo stati i primi a parlare di programma. Ho deciso di candidarmi- ha spiegato Osvaldo Menna- per l’amore spropositato che ho per la mia città. Ho iniziato a fare politica molto presto, a 18 anni ma a 22 ho smesso per dedicarmi alla famiglia. Ho ripreso con l’impegno politico a 50 anni e continuo con questa mia grande passione”.

Tra i punti del programma Osvaldo Menna punta alla sicurezza e al lavoro. “Se ci sono tutti questi furti –ha detto è perché c’è troppa disoccupazione. Il nostro primo cruccio è il lavoro per i nostri giovani.  Pensiamo inoltre all’agricoltura. Avremo un assessore all’agricoltura e faremo un piano in stretta collaborazione con l’Euro ortofrutticola.

Zona industriale.  “Mai nessun imprenditore deciderebbe di investirci”. Osvaldo Menna pensa di chiedere la presidenza Arap dove si cercherà di insediare un imprenditore del territorio. In alternativa, sull’esempio del Comune di Fresagrandinaria,  chiederà di uscire dall’Arap.

Il turismo. “Bisogna risparmiare sulle spese inutili come fuochi d’artificio ed investire in un top manager”.

Il candidato sindaco non nasconde di non condividere alcune scelte del passato come il parcheggio di Via Montegrappa e la costruzione del nuovo teatro.

“Dobbiamo trovare una soluzione al parcheggio di Via Montegrappa, magari creando un tapis roulant con uscita su Via Savoia o valorizzarlo con un mercato ortofrutticolo”.

Per il teatro Menna spiega che aveva proposto l’acquisto di uno dei due ex cinema per ristrutturarli, non voleva costruirne uno nuovo. “La spesa sarebbe stata inferiore a quella utilizzata per costruire quel diavolo per cui non ci sono i soldi per completarlo. Anche li una soluzione va trovata”.

Sono certo –ha detto Menna – che andrò al ballottaggio con Tiziana Magnacca e dal momento che conoscerò il risultato andrò in tutte le case, prima in quelle di Mariotti e Marchese.

Dopo la mia elezione a sindaco spiegherò perché sono stato mandato via dalla giunta”.

Più informazioni su