vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza, Gennaro Luciano: “I cittadini chiedono risposte e controllo”

Più informazioni su

SAN SALVO.  “Una “seria riflessione” è quanto crediamo debba seriamente fare il nostro sindaco Tiziana Magnacca quale ufficiale di Governo e chiamata pertanto allo svolgimento, in materia di pubblica sicurezza, delle funzioni affidategli dalla legge nonché alla vigilanza su quanto interessi la sicurezza e l’ordine pubblico.

Una manifestazione importante e sentita dalla Città e dalla cittadinanza come quella di sabato 21 aprile necessita di un adeguato quanto opportuno piano di “controllo di pubblica sicurezza” e di conseguenza di un adeguato quanto opportuno numero di controlli da parte degli organi preposti alla stessa.

Doveroso dunque per un’Amministrazione programmare e mettere in atto quanto necessario in una manifestazione pubblica che chiama a sé un elevato numero di cittadini e di quanti appartenenti a Città limitrofe che si riversano nella nostra Città per tale occasione.

Tutto ciò anche e soprattutto in virtù dei precedenti accadimenti che ogni anno si verificano nella suddetta giornata.

E ancora.

Invece di sminuire quanto accaduto definendo quanto da noi affermato, “una mera strumentalizzazione a fini elettorali” chiediamo al Sindaco Tiziana Magnacca come intenderà procedere affinché simili accadimenti, unitamente agli altri fatti di cronaca che quasi quotidianamente accadono nella nostra Città, non si verifichino più.

La sua “ricetta” di sicurezza qual è? I cittadini chiedono controllo e sicurezza. I cittadini chiedono risposte.

Noi a loro rispondiamo.

Torniamo dunque a ribadire come una più efficace ed efficiente video-sorveglianza, un rafforzamento di tutte le Forze dell’Ordine ed una maggiore illuminazione in molti punti della Città sia necessaria e doverosa per San Salvo e per la serenità dei nostri cittadini. Contrastare e porre fine a tutto ciò è quanto la nostra Città ha bisogno.

Infine. Ed ancora.

Tale “in-sicurezza” nella nostra Città è dovuta anche ad una questione di disagio sociale. Prevenire, affinché tali gravi  “fatti di cronaca” non accadano più, significa anche intervenire a livello sociale, individuale e famigliare con politiche mirate volte anche a contrastare il degrado urbano, la scarsa istruzione, la disoccupazione, la mancanza di prospettive vitali.

Cosa di cui l’amministrazione attuale non se ne è mai occupata.

Intenderà occuparsene? I cittadini chiedono controllo e sicurezza. I cittadini chiedono risposte.

Noi a loro rispondiamo.”

Più informazioni su