vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Circa 70mila persone, la Mostra del Fiore Florviva rispetta le attese foto

Più informazioni su

PESCARA. Si è chiusa con un vero e proprio bagno di folla in una giornata di splendido sole, il Primo Maggio scorso, l’edizione 2017 di Mostra del Fiore Florviva, che ha portato al Porto Turistico “Marina di Pescara” non meno di 70mila persone che hanno apprezzato anche quest’anno le proposte del programma messo a punto da Camera di Commercio di Pescara, Arfa ed Assoflora, con il determinante contributo di EAFA (European Athenaeum of Floral Art).

L’ultima giornata, quella che più tradizionalmente viene dedicata ai produttori e alla floricoltura, ha visto Arfa ed Assoflora premiare le aziende partecipanti al concorso per la realizzazione del migliore rondò stradale floreale, una delle tendenze che negli ultimi anni sta andando per la maggiore con grandi risultati estetici e funzionali. A vincere la competizione è stata l’Agricola Raulli di Tocco da Casauria, seguita dalle aziende abruzzesi “Se son rose”, “Altea” e “Dimensione Verde”: tutti sono stati premiati dal vicesegretario generale della Camera di Commercio, Tosca Chersich, dal presidente dell’Arfa, Remo Matricardi, e dal presidente di Assoflora, Guido Caravaggio.

La giornata di chiusura ha visto anche tornare protagonista la cultura, con l’ultima esibizione dei poeti dell’Associazione Culturale Teatranti d’Abruzzo, che ha presentato “Petali e Poesia”.

«Chi è venuto a trovarci al Porto Turistico Marina di Pescara – ha detto il presidente dell’Ente camerale pescarese, Daniele Becci – comprende come la qualità sia il nostro valore aggiunto. È questa la considerazione che ho avuto il piacere di raccogliere durante questa tre giorni. Mi complimento con la staff camerale, con i co-organizzatori di Arfa e Assoflora e con tutti i collaboratori che hanno reso possibile un’altra edizione da record».

«Si chiude – ha dichiarato soddisfatto il presidente di Assoflora, Guido Caravaggio – un’edizione che ha confermato come Mostra del Fiore Florviva si sia imposta in questi anni come evento di grande portata, capace di superare non già i confini regionali, ma anche quelli nazionali. Ci metteremo a lavorare da subito per l’edizione 2018 che dovrà segnare un salto di qualità ancora più forte. Del resto questi tre giorni ci hanno persuaso che la strada intrapresa è quella giusta e ci permetterà di rilanciare il nostro settore non solo in Abruzzo, ma in tutto il Paese».

«Al termine di questa edizione – ha confermato Remo Matricardi, presidente di Arfa – posso con orgoglio affermare che abbiamo vinto la scommessa posta in essere da qualche anno: essere pronti a portare “Mostra del Fiore Florviva” al di fuori dei confini nazionali. Abbiamo dimostrato che l’Abruzzo, unendo le energie che ha a disposizione sul territorio, è capace di diventare attrattivo per gli imprenditori di tutta Italia e costituire un punto di riferimento per l’intero settore. Il legame ormai inscindibile con la Camera di Commercio ci ha permesso di fare grande un evento che non è solo espositivo, ma anche culturale ed economico e la collaborazione con l’European Athenaeum of Floral Art (Eafa) ha permesso a tutti noi di poter imporre il marchio di Mostra del Fiore Florviva anche in Europa».

«Il 2018 – ha chiosato la presidente Eafa, Serena Margiotti sarà certamente l’anno dell’apertura ai florovivaisti di tutto il mondo: abbiamo dimostrato di essere capaci di catalizzare l’attenzione internazionale tanto che siamo pronti a rispondere alle tante sollecitazioni e alle tante richieste che ci provengono da Asia ed America, per avere uno spazio in questa manifestazione ormai punto di riferimento di chi fa arte con i fiori».

Più informazioni su