vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

24 ore di sciopero dei lavoratori P.A., manifestazioni di protesta presso la Prefettura

Più informazioni su

CHIETI. “Prendendo atto delle decisioni in materia del Consiglio Nazionale di Federazione del 28 marzo u.s. – spiega la  Segreteria  Territoriale  di  Federazione FSI-USAE di Chieti nel tramite il suo Segretario, Raffaello Villani, Operatore della Sanita’ in qualità di Coordinatore TSRM di Radiologia del P.O. di Vasto- ha dato attuazione alla proclamazione ufficiale delle 24 ore di sciopero nazionale dei lavoratori del Pubblico Impiego (contrattazione Aran) per oggi.

Come rammenterete di certo, infatti, questa organizzazione aveva già proceduto al previsto tentativo di conciliazione che si era concluso con l’esito negativo in data 16.12.2016. Questa organizzazione, al pari di moltissimi lavoratori delle Pubbliche Amministrazioni, ha quantificato in 250 euro medie pro-capite mensili gli aumenti necessari per un reale adeguamento delle retribuzioni al costo della vita nel nostro paese ma, il Governo, forte dell’accordo in cui sono stati svenduti i contratti dei lavoratori delle pubbliche amministrazioni con una intesa tendente a limitare ad 85 euro medie pro capite il rinnovo contrattuale, non ha ritenuto di dover stanziare le risorse necessarie a garantire aumenti adeguati nella misura da noi richiesta.

Mentre i lavoratori della P.A. avevano gli stipendi bloccati per legge, però, le categorie del lavoro privato hanno già avuto rinnovi contrattuali (sottoscritti dai medesimi soggetti sindacali) relativi ai trienni 2010-2012 prima, 2013-2015 poi, ed oggi quello 2016-2018, con aumenti che complessivamente vanno oltre i 300 (trecento) euro.

Il diritto dei lavoratori del pubblico impiego contrattualizzato alla possibilità di recuperare il potere di acquisto delle proprie buste paga e ad avere una giusta retribuzione è stato quindi fortemente limitato e pregiudicato dall’accordo del 30 Nov. 2016 firmato dal Governo con la Triplice ( Cgil, Cisl e Uil ) e che la FSI-USAE ha rifiutato di sottoscrivere.

Vi è una forte necessità, quindi, di alzare la voce e di far sentire che nella P.A. c’è la presenza di una Organizzazione Sindacale Autonoma ed indipendente, come è FSI-USAE; un sindacato, cioè, che non dipende da partiti, non è compromess o con il potere governativo e che non ha paura di essere  al fianco dei lavoratori e di portare in piazza le loro giuste istanze!

La  Segreteria  Territoriale  di  Federazione FSI-USAE di Chieti  ha organizzato, assieme ai Colleghi di tutto il territorio nazionale , una lettera-  petizione,  firmando un volantino,  che sara’ inoltrata agli organi competenti.

Oggi, la Segreteria ha organizzato, peraltro,  un posto di raccolta firme davanti alla Prefettura di Chieti dalle ore 10,00 alle ore 13,00, con la presenza di un folto gruppo di Lavoratori”.

 

 

Più informazioni su