vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Intitolata a Remo Gaspari la Villa Comunale di San Salvo foto

Più informazioni su

SAN SALVO. Questa mattina è stata intitolata all’ex ministro Remo Gaspari la Villa Comunale di San Salvo, della villa comunale dove insistono anche il monumento di un figlio illustre di San Salvo come l’onorevole Vitale Artese e quello dedicato all’Infanzia .

intitolazione villa a remo gaspari

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Tiziana Magnacca, il presidente de Consiglio Comunale Eugenio Spadano, rappresentanti dell’amministrazione Comunale, il prof. Lucio Achille Gaspari  e diversi cittadini.

“Oggi è una giornata particolare per la nostra città –ha detto il sindaco Tiziana Magnacca– perché l’abbiamo dedicata ad intitolare dei luoghi particolare della nostra città in cui molti si riconoscono a persone sansalvesi che hanno contribuito in maniera decisiva e determinante al progresso, alla crescita sociale ed economica della nostra città. Oggi intitoliamo la villa Comunale all’Onorevole Remo Gaspari che sansalvese non era, non risiedeva qui, non era nato qui, ma nella vicina Gissi. Possiamo dire senza timore di essere smentiti che era anche un sansalvese. Oggi voglio esprimere il più grande rammarico che provo nel venire qui nella Villa Comunale per la seconda volta durante il mio mandato a fare ciò che doveva essere fatto molto tempo prima. Attributi che riconoscimenti che dovevano essere assegnati molto tempo prima che da questo giovane sindaco che non ha conosciuto direttamente l’onorevole Remo Gaspari, ma lo ha conosciuto per le grandi cose che ha fatto per il nostro Abruzzo e la nostra città. Dunque Remo Gaspari cittadino onorario è questa l’occasione persa-. Noi non facciamo niente di nuovo oggi perché l’onorevole ha già visto riconosciuti i suoi meriti e le sue grandi qualità, anche dalla Regione con il Premio Aprutium, ma è un atto che dovevamo fare. Non potevamo terminare di amministrare senza aver fatto questo riconoscimento in un luogo pubblico ad un uomo che grazie agli interventi che ha fatto su questo territorio insieme ad una classe dirigente illuminata che ha saputo rendere San salvo attrattiva per gli investitori  grazie a questo operato abbiamo avuto tutti la nostra occasione di vita. All’epoca le dispute tra i ministri democristiani erano tante per portare ciò che era interessante nel proprio territorio, a partire dall’industria. Il nostro Duca degli Abruzzi come è stato più volte definito Remo Gaspari ha sempre vinto queste battaglie facendo in modo che i grandi aggregati industriali fossero qui a San Salvo. Fino all’ultimo respiro ha pensato agli abruzzesi. Solo un miope non vedrebbe la necessità di questa città di dare un tributo importante all’onorevole Remo Gaspari”.

” Mio padre era di Gissi -ha concluso il prof. Lucio Achille Gaspari- ma aveva dei legami affettivi fortissimi con tanti sansalvesi, i figli dei quali erano miei cari amici.  Venivo spesso in bicicletta da Vasto a San Salvo. Ho vestito anche la maglia dei giovani della squadra di calcio del San Salvo, facendomi abbastanza onore.  

L’iniziativa che avete intrapreso è importante perché la nostalgia del passato è qualcosa di serio. Non c’è futuro in chi non ha memoria del passato. Per me c’è grande significato in questa azione che ha voluto svolgere il Comune di San Salvo perché mio padre ha molto amato San Salvo e i sansalvesi”.

 

Più informazioni su