vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa della Repubblica, Menna: dobbiamo vivere la Costituzione foto

Più informazioni su

VASTO. Nel giorno del settantunesimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana questa mattina in Piazza Caprioli si è tenuta una intensa cerimonia per ricordare l’importante evento .

menna corona

Alla presenza di molti amministratori, di autorità civili e militari e molti cittadini dopo l’alza bandiera il sindaco Menna insieme con il Maggiore dei Carabinieri della Compagnia di Vasto, Giancarlo Vitiello ha raggiunto il monumento ai caduti, collocato al centro della Piazza, dove è stata deposta una corona d’alloro.

“C’è un valore sempre vivo, che cammina sulle nostre gambe e che dobbiamo aver cura di consegnare senza macchia a chi verrà dopo di noi: è quello della “comunità”, il luogo del “noi” che non è mai “io”, dove tutto, anche la proprietà privata, si legittima grazie allo stato di diritto, al rispetto della legge, al perseguimento della giustizia sociale. Dobbiamo, in altre parole, vivere la Costituzione; saper trasformare, cioè, in azioni concrete ogni singola parola di quella “Carta più bella del mondo”.
Non è ulteriormente rinviabile una comune chiamata a “custodire la bellezza in cui siamo immersi”, ogni forma di bellezza: dell’ambiente che ci circonda, delle relazioni umane e, quindi, della qualità stessa della comunità.
Pensiamo alla nostra Vasto: non è pensabile, ad esempio, che un luogo bellissimo come il Belvedere di San Nicola, per ben tre volte nei soli ultimi due mesi, debba essere oggetto di interventi di manutenzione straordinaria, al pari di altri simili eventi. Un esempio tra tanti per significare quanto cogente sia un ripensamento, ed un miglioramento, dei nostri stili di vita, perché è da questo sforzo collettivo che passa il bene di una comunità.
È dal sacrificio – e non dal caso – che abbiamo ricevuto in eredità la nostra democrazia. Lo disse chiaramente l’allora Presidente Sandro Pertini: “Tutto ciò non è stato elargito dalla sorte. Una, libera e democratica come voi la vivete, la Repubblica fu conquista di tutto il nostro popolo, voluta e tenacemente costruita dalle generazioni che vi precedettero al prezzo di un duro impegno di cui noi anziani siamo i testimoni.
Il mio pensiero riconoscente va a tutti coloro che, nelle diverse funzioni, svolgono ruoli di presidio e di servizio al bene pubblico, dando forza e senso a quella scelta repubblicana e ai valori civili che ne discendono.
A voi tutti, alle vostre famiglie, ai concittadini vastesi, a tutti gli italiani, i miei auguri più sinceri per questo giorno di Festa.
Viva la Repubblica! Viva l’Italia!”.

Più informazioni su