vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Le conoscenze fanno spettacolo, lezioni aperte ai genitori della Scuola Primaria Incoronata foto

Più informazioni su

VASTO. Ieri, le conoscenze degli alunni delle classi quarta e quinta della Scuola Primaria Incoronata hanno fatto bella mostra di sé in due “Lezioni aperte “ai genitori a conclusione della “Settimana della Creatività” e di due Progetti ai quali hanno partecipato le due classi.

La “Settimana della Creatività”, fortemente voluta dalla Dirigente della Nuova Direzione Didattica Vasto, Prof.ssa Nicoletta Del Re, non solo come celebrazione del “bello”, ma anche come occasione di sperimentazione di nuovi modi di fare scuola, ha avuto, per il plesso Incoronata, come tema l’alimentazione. Pertanto le due classi, guidate dalle ins. D’Ovidio Marisa, Oltremonte Cristina, Di Guilmi Luciana, De Luca Angela, Giovannangelo Valentina, Ciancaglini Nunzia, hanno svolto diverse attività trasversali sull’argomento e si sono riagganciati ad altri due grandi Progetti ai quali hanno aderito, rispettivamente la quarta ad “Abitare i luoghi”e la quinta al Progetto di Potenziamento di Lingua latina, “Repetita Iuvant”, una novità assoluta per una Scuola Primaria. Il Progetto Abitare i luoghi, finalizzato alla conoscenza e alla valorizzazione del territorio in tutti i suoi aspetti naturalistici, antropici, storici, artistici e culturali ha visto gli alunni di classe quarta, dopo l’uscita didattica alla Riserva Naturale Regionale di Serranella e al Museo del Peperoncino dolce di Altino, impegnati nella rielaborazione dell’esperienza con approfondimenti personali e di gruppo e in particolare sull’orto medievale e sulle piante diffuse nel Medioevo, fino a scoprire alcuni ortaggi coltivati in Italia solo dopo la scoperta dell’America, come il peperone dolce di Altino, ortaggio tutelato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari  e Forestali. Poi le mamme hanno utilizzato il peperoncino dolce per preparare una semplice e gustosa merenda da gustare nel giardino del plesso.

Gli alunni di classe quinta, durante la Settimana della creatività nella fucina di attività svolte hanno fatto un salto nel passato alimentare dell’antica Roma.

Infatti, sfruttando le conoscenze apprese nel progetto Repetita Iuvant, svolto in orario extracurricolare con rientri pomeridiani con le ins. D’Ovidio Marisa e De Luca Angela, i bambini hanno studiato non solo l’origine della lingua italiana dal latino volgare, da vulgus=popolo e la funzione logica dei sostantivi latini, ma anche le abitudini alimentari dei Romani con la realizzazione, completamente in autonomia di presentazioni in Power Point. Hanno, inoltre, indagato sul diritto romano alla base della nostra Costituzione e recitato filastrocche relative agli articoli più importanti della Costituzione Italiana.

A conclusione, i bambini con il prezioso contributo delle famiglie, sempre presenti e collaborative, e le insegnanti hanno consumato una merenda “romana”,  a base di alimenti diffusi prima della scoperta dell’America: farro, orzo, ceci, frutta secca, uova, gelsi, ciliegie, il tutto in una splendida scenografia “romana”.

 

Più informazioni su