vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gioia, Diletta e Michele Fagnani tre fratelli legati dalla passione per la musica

Più informazioni su

CUPELLO. Gioia e Diletta Fagnani sono due sorelle di Cupello che sono riuscite a trasmettere l’amore per la musica anche al fratello più piccolo Michele di 12 anni.

Tutti e tre fanno parte del Complesso bandistico di Cupello e ieri in occasione della sagra della cultura hanno eseguito un bellissimo concerto per il folto pubblico presente per l’occasione.

Diletta Fagnani è la più grande dei tre, ha quasi 17 anni e suona il sax contralto. Ha deciso di cominciare a suonare per caso.

“La banda –ha raccontato- è venuta a scuola per fare una prima attività e sia io che mia sorella siamo rimaste colpite e abbiamo iniziato a suonare insieme. A casa alcune volte suoniamo tutti e tre insieme, ma cerchiamo di farlo  soprattutto quando papà non c’è,  perché c’è poco e vogliamo farlo riposare”.

Gioia Fagnani, 14 anni, suona  due strumenti: pianoforte da 3 anni e il flauto traverso da 5 anni.

“Ho iniziato a studiare pianoforte –ha raccontato- perché vedendo gli altri ragazzi che suonavano mi piaceva, ma anche per cultura personale. Un giorno mi piacerebbe far suonare uno strumento anche ai miei figli. Non sogno di diventare una musicista, per ora ho altre ambizioni, mi piace dedicarmi alla musica come hobby. Ho anche altri impegni perché pratico altre attività”.

Il più piccolo, Michele Fagnani 12 anni suona il clarinetto da meno di un anno e ieri per lui è stato il secondo concerto.

”Le mie due sorelle già suonavano –ha detto Michele– e ho voluto entrare anch’io a far parte della banda. Per la scelta dello strumento mi sono orientato valutando con il Maestro Andrea Menna lo strumento che serviva nell’orchestra e lui mi ha detto il clarinetto. Studio due volte a settimana e pratico anche il tennis”.

Tre giovani che oltre all’impegno scolastico e alle attività sportive hanno voluto intraprendere anche lo studio musicale regalando grandi soddisfazioni a mamma Grazia e papà Angelo.

Più informazioni su